Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Pasqua 2016. Generazioni a confronto per "Lu Scucchie" a Spoltore

In tanti in piazza per il gioco con le uova

Condividi su:

Quest’anno Spoltore ha fatto uno strappo alla regola, e la tradizione nota come “Lu Scucchie”, appuntamento immancabile per la mattina di Pasqua è stata spostata in un’altra location, perché la piazza Di Marzio, dove avviene solitamente, ha ospitato, inaspettatamente, la Santa Messa.

Malgrado qualche malcontento, in molti però si sono riversati sul ‘Belvedere’ del paese alle ore 10, dove, in una calda e splendida giornata di sole, il gioco con le uova ha coinvolto più generazioni, ed anche i più piccoli sono stati chiamati ad imparare dai più anziani.

Già da giorni prima coloro che partecipano alla gara si sono divertiti a decorare le ‘uova lesse’ per poi utilizzarle in occasione del gioco.

I partecipanti si alternano a due a due a colpire ognuno con il proprio uovo sodo variopinto quello dell'altro prima con una punta e poi con l'altra. L'uovo deve essere tenuto stretto in mano, e i colpi devono essere molto leggeri, in modo da trovare il lato debole dell' uovo dell'avversario e non rompere il proprio.

Chiaramente a vincere è l' uovo che non subisce lesioni e colui che perde deve cedere il suo al vincitore. In caso di una rottura di ciascuno la gara finisce in parità e ciascun giocatore conserva il proprio uovo. Terminata la gara l'uovo rotto finisce nel cesto del vincitore, che potrà ‘contare’ il numero di sfide vinte proprio in base al numero delle uova ottenute.

Per Spoltore, non si tratta solo di una solida tradizione, ma anche di un appuntamento immancabile in piazza in cui ci si ritrova, in occasione della Santa Pasqua, per farsi gli auguri in allegria.

Condividi su:

Seguici su Facebook