Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Mancanza di acqua nelle fontane; sindaco Marinelli, "priorità a risanamento finanziario e scuole"

Il sindaco di Pianella Sandro Marinelli risponde al consigliere Gianni Filippone

Condividi su:

Il sindaco di Pianella Sandro Marinelli, interviene per replicare al consigliere comunale Gianni Filippone, del gruppo consiliare di minoranza “Pianella Amica”, sulla vicenda della mancanza di acqua nelle fontane.

“Abbiamo ricevuto un mandato ben preciso dai cittadini – esordisce il Sindaco di Pianella – che comprendeva prioritariamente il risanamento finanziario, per gran parte realizzato, e la ripresa delle opere pubbliche, tanto che oggi abbiamo ben 5 cantieri contemporaneamente aperti tra scuole, sede municipale, teatro, strade comunali e depuratore”.

“Per quanto riguarda l’arredo urbano – prosegue Sandro Marinelli – abbiamo volutamente atteso il completamento della realizzazione della rete di videosorveglianza (altra opera di questa amministrazione), poiché sarebbe stato assurdo investire soldi dei cittadini per vedere dopo poche ore vanificato il lavoro da atti di vandalismo, come purtroppo avvenuto in passato proprio per le fontane di Largo Diavoli Rossi. Pertanto, l’arredo urbano, che comprenderà il restyling e la valorizzazione di vari luoghi simbolo del nostro territorio, sarà eseguito nella parte finale del mandato amministrativo”.

“Riusciamo a realizzare tutto questo – conclude il primo cittadino – proprio grazie alla capacità di programmazione sconosciuta alle passate amministrazioni ed all’abbandono di quelle abitudini clientelari che avevano messo in ginocchio la nostra collettività, assicurando obiettivi di raccolta differenziata e di pulizia degli spazi pubblici mai raggiunti in precedenza, come si può facilmente verificare confrontando le immagini ed i video di qualche anno fa presenti in rete. Se poi il consigliere di minoranza preferisce appostarsi in attesa che cadano un po’ di aghi di pino dentro una fontana per diffondere una immagine del negativa del territorio, saranno i cittadini a giudicare l’utilità di queste azioni”.

Condividi su:

Seguici su Facebook