Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Team Go Fast. Dopo il trionfo dello spoltorese Fedele, l'esaltante risultato di D'angelo

Davide D'Angelo sul secondo gradino del podio a Roma

Redazione
Condividi su:

A due settimane di distanza dallo splendido trionfo del ciclista di Spoltore, Manuel Fedele nella specialità mediofondo nel Lazio a Fara in Sabina ecco un nuovo esaltante risultato per il Team Go Fast ad opera di Davide D'Angelo che ha riportato il sodalizio di Roseto degli Abruzzi sul podio ai campionati italiani master a Roma ma che ha accarezzato il sogno di vestire un'altra maglia tricolore (leggi qui http://www.collinedoro.net).

Oltre alla prova di D'Angelo, reduce dalla prima vittoria stagionale nelle Marche di sabato 16 aprile, bisogna sottolineare la forza di tutto il Team Go Fast: vivo nei 16 giri della gara tricolore con le categorie élite sport, master 1 e 2 di scena sul rinomato circuito delle Terme di Caracalla che ha ospitato per la prima volta un campionato italiano amatori.

Per la categoria master 5 ha preso il via anche Marco Gialloreto, mentre dal punto di vista numerico il Team Go Fast ha preso il via nella gara élite sport, master 1 e 2 con  Edoardo Malatesta, Andrea Di Giuseppe, Luca Di Panfilo, Marco Milanesi e il neo campione italiano mediofondo Manuel Fedele con quest'ultimo in fuga per più di metà gara. Questa situazione ha permesso a D'Angelo di risparmiare le forze per poter dire la sua ed andare in fuga a tre giri dalla fine in compagnia di Antonio Valletta (Calibre Sport) e Salvatore Cazzato (Piconese Melendugno).  

L'arrivo è stato caratterizzato da una volata ristretta e da un momento d'alta tensione con D'Angelo finito al secondo posto per colpa di un contatto non del tutto involontario da parte del diretto avversario Cazzato della categoria élite sport e quindi non in lotta con D’Angelo che si è giocato il titolo tricolore master 2 con Valletta che ha tagliato per primo il traguardo.

Grande il rammarico di D'Angelo (già secondo il 10 aprile scorso al campionato italiano mediofondo a Fara in Sabina dietro il compagno di squadra Fedele) per aver sfumato la possibilità di riportare un'altra maglia tricolore ma nei grandi appuntamenti il Team Go Fast ha fatto vedere ancora una volta di essere all'altezza della situazione.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook