Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ad Assen una gara rocambolesca, problemi tecnici per Federico D'Annunzio

Redazione
Condividi su:

Dopo i due secondi posti dello scorso week-end conquistati ad Imola in occasione del National Trophy 1000 prima tappa del Campionato Italiano, il pilota di Collecorvino, Federico D'Annunzio, oggi è sceso di nuovo in pista in Olanda.

Nel celebre Circuito di Assen, conosciuto ai più come "l'università del motociclismo", in sella alla sua Bmw s1000rr, affidatagli dal Fda Racing Team (Progetto MT2 Corse) e fornita dal concessionario Bmw Autoabruzzo, D'Annunzio, con il numero 41, ha disputato oggi il secondo round del Campionato Mondiale Superstock 1000.

Una gara complessa e movimentata, iniziata con un bruttissimo incidente che ha coinvolto al secondo giro quattro piloti: Tamburini, Fritz (che è attualmente in una situazione critica), Sandi e Jones e che ha determinato, dopo la bandiera rossa, la procedura di ripartenza con gara accorciata a nove giri. 

Partito in sesta fila in diciottesima posizione, D'Annunzio ha chiuso ventiseiesimo una competizione pregiudicata da un problema alla pompa della benzina. In rimonta sul gruppo della zona punti, a circa metà gara la moto ha iniziato ad avere problemi, spegnendosi più volte nell'ultimo giro. 

 

"Stiamo continuando ad investire sullo sviluppo della moto in particolare su una nuova elettronica che sarebbe dovuta arrivare prima dell'inizio del Mondiale ma che di fatto è arrivata solo alla vigilia di questa gara. Un nuovo aggiornamento quindi, che ha bisogno di essere messo a punto e su cui stiamo ancora lavorando e che speriamo ci aiuterà a colmare il gap che ci separa con altri team. Sono rammaricato per l'esito della gara: lo stop e la seconda partenza con la diminuzione dei giri di gara non hanno aiutato, ma determinante è stato il problema alla pompa della benzina che ha arrestato la mia rimonta sul gruppo della zona punti e ha causato lo spegnimento della moto facendomi a mala pena tagliare il traguardo- ha dichiarato Federico D'Annunzio da Assen continuando -. Un pensiero particolare va al collega tedesco Marvin Fritz, coinvolto nel terribile incidente di oggi, cui auguro una pronta e completa guarigione".

Tantissimi i sostenitori che hanno seguito la gara di Federico D'Annunzio in diretta tv su Italia2 e che sono impazienti di vederlo correre dal vivo nel prossimo round che si terrà ad Imola il 14 Maggio.

Condividi su:

Seguici su Facebook