Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

La Commissione Regionale di Garanzia del PD nella riunione del 30-5-2016 “cancella” Faieta, Minetti e Pozzi dall’anagrafe del Partito Democratico

Gianni Filippone (Pd Pianella), "il loro è un atteggiamento ambiguo e contrario allo spirito di trasparenza dei processi decisionali"

| di Gianni Filippone, Segretario Circolo Pd di Pianella
| Categoria: Politica | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

La Commissione Regionale di Garanzia del PD nella riunione del 30-5-2016 all’unanimità “cancella” i tre Consiglieri Faieta, Minetti e Pozzi dall’anagrafe del Partito Democratico.

I suddetti in “spregio e violazione dell’Art. 2 comma 9 dello Statuto del PD” risultavano iscritti al Partito mediante tesseramento in vari modi (online e presso sede Provinciale fuori dal territorio Comunale!), “pur facendo parte di una compagine di governo della città diversa ed in contrasto con quella del PD e appoggiando, occupando gli stessi ruoli apicali, le decisioni del Sindaco di Pianella”.

Pertanto il Segretario del Circolo Pd di Pianella, Gianni Filippone, non ha potuto consentire tale atteggiamento in quanto ambiguo e contrario allo spirito di trasparenza dei processi decisionali ed ha fatto ricorso alle Commissioni di Garanzia territorialmente competenti.

Si pone fine oggi ad equivoci e “giochi di potere” che ricadevano ingiustamente sulla immagine del partito e su quanti credono nel lavoro, nella politica per il bene comune e per il territorio di riferimento.

Un risultato che ha impegnato il Segretario cittadino in un lavoro che ci auguriamo non capiti più!

E’ emerso in maniera inconfutabile, dalle Delibere di Giunta e di Consiglio Comunale che i Sig.ri Pozzi Marco, Vice Presidente del Consiglio Comunale con Delega al Bilancio e Sociale, Minetti Alessandro, Presidente del Consiglio Comunale con Delega alle politiche a favore delle fasce deboli, anziani e giovani e Faieta Antonio, (Vice Sindaco ed Assessore ai Lavori Pubblici) “pur essendo stati eletti in liste civiche, comunque non riferibili e/o riconducibili al PD, sono appartenenti ad altri movimenti politici ed aderenti all’interno delle Assemblee elettive a gruppi consiliari diversi da quello del Partito Democratico e che tale situazione non si è modificata dopo i tesseramenti”.

Poiché essi non hanno inteso uscire dalla maggioranza (di Centro Destra), ma come ripetuto più volte, hanno ribadito la loro fiducia al sindaco di Forza Italia e alla maggioranza con Berardinucci Davide (membro di Forza Italia a livello Provinciale) e Luisa D’Amico (addirittura capogruppo di Progetto Comune, Lista Civica antagonista a quella di  Pianella Amica dove sono presenti i Consiglieri G. Filippone e M. Di Tonto).

La Commissione, all’unanimità, ha ritenuto che il comportamento dei Sig. Marco Pozzi, Alessandro Minetti ed Antonio Faieta integri le fattispecie di cui all’Art. 2 comma 9 dello Statuto del PD e dispone che ne venga eseguita la cancellazione dall'Anagrafe degli iscritti, a cura della Segreteria Provinciale, “entro il termine di 15 giorni”.

 

Ripercorrendo in sintesi alcuni fatti salienti:

Il giorno 17 Novembre 2015 su un quotidiano abruzzese (Il Centro) appariva un articolo dal titolo “Pianella tre rappresentanti di maggioranza vanno nel PD” nel quale si riportava la notizia del passaggio al Partito Democratico dei tre Consiglieri organici alla maggioranza di Centro Destra targata Sandro Marinelli evidenziando una situazione a dir poco risibile con tre Consiglieri “presunti PD” in maggioranza e due (Gianni Filippone, Consigliere Comunale e Segretario di Circolo PD e Massimo Di Tonto, Consigliere Comunale, tesserato) addirittura all’opposizione pur essendo nello stesso partito!

Situazione paradossale, avvenuta in poco tempo, senza dialogo e senza manifestazioni di adesione e condivisione del lavoro svolto dal Circolo, ignorandolo del tutto e millantando posizioni di influenza sullo stesso Circolo PD di Pianella a mezzo Facebook da parte del Consigliere  Pozzi Marco!

I Consiglieri cancellati dall’anagrafe a breve riceveranno una comunicazione dal Circolo PD di Pianella per le anomalie riscontrate ed una diffida per l’utilizzo improprio del simbolo e del nome del PD. In aggiunta, una ulteriore prova del “credo politico” del sindaco di Pianella (sostenuto dai suddetti) è data dal Convegno del 26 Maggio 2016 per il “NO” alla Riforma Costituzionale di Ottobre 2016, posizione contraria a quella del Partito Democratico.

L’unico articolo autorizzato dalla Segreteria politica di Pianella e firmato dal suo segretario è quello apparso su Il Centro del 2 dicembre 2015 dal titolo “Stop iscrizioni al PD senza il vaglio del circolo”.

Nel medesimo si ripercorrevano le vicende note e si chiariva la posizione del circolo sul diniego del Tesseramento 2015 ai tre Consiglieri organici alla maggioranza di centro destra.

Si redigeva anche un manifesto affisso in tutta Pianella e nella bacheca ufficiale del PD di Via Roma (Pianella Capoluogo), proprio per cercare di fare il punto ed arginare il malcontento degli iscritti e dei simpatizzanti, contrari a qualsiasi accordo con i tre “transfughi” della precedente consigliatura.

Il regolamento del Tesseramento del Pd è molto chiaro: l’iscrizione avviene presso la sede del circolo mediante la sottoscrizione e il ritiro della tessera. Ogni circolo predispone un calendario per l’iscrizione al partito assicurando adeguata e preventiva pubblicità a luogo e tempi di consegna. Responsabile è il Coordinatore del circolo (Art. 8)”.

Come recita il successivo Art. 9 “Unicamente in caso di comprovata impossibilità nel ritiro della tessera presso il circolo, il ritiro della tessera può avvenire presso l’ufficio adesioni del coordinamento Provinciale/territoriale, che immediatamente informerà il Circolo dell’avvenuta iscrizione”.

Pertanto sono in fase di verifica, proprio in queste ore, alcuni rinnovi e le adesioni di nuovi iscritti che dovranno comprovare l’effettiva impossibilità di sottoscrivere il modulo di adesione al partito nel territorio di Pianella, andando invece a Pescara nei mesi di Dicembre 2015 e Gennaio 2016, non manifestando in tal modo la volontà di aderire al circolo stesso, ponendo un ulteriore carico di lavoro al segretario cittadino, togliendo tempo alla Segreteria per organizzare attività costruttive per far conoscere le idee del PD e mettere a conoscenza delle opportunità e  risorse che le Istituzioni mettono a disposizione per i cittadini di Pianella.

L’impegno del Circolo PD, del Coordinamento in primis, per la legalità e la trasparenza, sono stati di aiuto per risolvere la questione del Tesseramento 2015.

Non è sufficiente versare la quota d’iscrizione ed avere la tessera “On-Line” per sentirsi rappresentanti di un gruppo politico, spendendo il logo del partito senza nessun titolo, come è avvenuto purtroppo pochi mesi fa in via Pescara per il parco cittadino con fondi stanziati dal governo regionale di marca PD; i cittadini di Pianella hanno capito!

Il Circolo PD di Pianella vanta un alto numero di iscritti, tra i primi per adesioni in tutta la Provincia di Pescara. Le iniziative, convegni ed i banchetti per il “SI” al Referendum costituzionale di Ottobre 2016, sono sempre affollati di democratici e democratiche e cittadini che stanno tornando a credere nella buona politica ed al futuro di Pianella e dell’Italia!

Gianni Filippone, Segretario Circolo Pd di Pianella

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK