Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Giorno del Ricordo, bandiere a mezz’asta a Spoltore

Condividi su:

La storia ci insegna che quando l'odio scatena altro odio può avvenire una metamorfosi dell’uomo pericolosa, con conseguenze dannose per l'umanità.

L’Amministrazione comunale di Spoltore commemora le vittime dei massacri delle ‘foibe’ e dell’esodo giuliano – dalmata.

Alla fine della Seconda Guerra Mondiale il fronte orientale italiano, al confine con le attuali repubbliche di Slovenia e Croazia (Istria), fu teatro di uno degli eccidi più crudeli della storia recente. Migliaia di italiani, ex gerarchi fascisti, ma anche tantissimi cittadini di lingua italiana, vennero massacrati e gettati (anche vivi) nelle ‘foibe’.

È un’altra terribile pagina della storia europea, che non possiamo dimenticare e che bisogna far conoscere ai più giovani, per impedire il ripetersi di tali eventi e sconfiggere l’odio.

Condividi su:

Seguici su Facebook