Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

L'8 marzo a Spoltore con Piera Levi-Montalcini, "le donne non devono avere paura di chiedere aiuto"

| di Ufficio Stampa Comune di Spoltore
| Categoria: Cultura | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

E' stata inaugurata questa mattina (8 marzo 2017) la mostra "Rita Levi-Montalcini: immagini private": il sindaco Luciano Di Lorito ha tagliato il nastro affiancato da Piera, nipote della scienziata Premio Nobel nel 1986. L'esposizione resterà fino al 12 marzo nell'aula magna della scuola media "Dante Alighieri".

"Grazie di avermi accolto a Spoltore - ha detto Piera Levi-Montalcini - un posto che come tutte le città italiane ha magnificenze incredibili da mostrare: il panorama oggi da un lato mostra le montagne innevate, e dall'altro il mare".

Piera, ingegnere elettronico, salutando i ragazzi nell'aula magna della scuola media "Dante Alighieri", in maggioranza studentesse, ha ricordato la sua esperienza al Politecnico di Torino:

"quando mi sono iscritta io eravamo otto donne su qualche migliaio di studenti. Oggi è l'8 marzo e voglio dire che anche noi donne dobbiamo mettercela tutta, troppe volte ci blocchiamo per paura di non riuscire a superare l'ostacolo. Da zia Rita ho imparato a non farmi scoraggiare dalle inevitabili difficoltà: e mai avere paura di chiedere aiuto, qualcosa che spesso l'orgoglio femminile impedisce di fare. Se il bambino piange lo consideriamo un compito nostro: mia figlia vive in Norvegia e lì invece c'è assoluta parità nella suddivisione dei compiti tra i due genitori".


Il sindaco Di Lorito ha annunciato la collaborazione con l'Associazione Levi-Montalcini, che ha tra i suoi obiettivi combattere la dispersione scolastica, per l'assegnazione di una serie di borse di studio dedicate a Luca e Massimo Di Vita, due ragazzi di Spoltore scomparsi prematuramente in un incidente stradale nel 1997. In questi giorni" ha raccontato il primo cittadino "mentre leggevo di questa donna straordinaria mi ha colpito molto una sua frase: <>. La modestia è rimasta nel suo carattere nonostante abbia avuto i riconoscimenti più importanti del mondo scientifico. Ha saputo però affiancarla con la tenacia, la caparbietà, l'impegno".

"Abbiamo scelto di inaugurare questa mostra nella Giornata internazionale della Donna - ha ricordato la consigliera Francesca Sborgia - perché Rita Levi-Montalcini non è stata solo una scienziata premio Nobel, ma una donna che si è impegnata in numerosi ambiti, anche sociali e politici: non dimentichiamo i progetti legati all'istruzione delle bambine in Africa, dove stereotipi di genere fortemente radicati impediscono un miglioramento generale della condizione femminile".

All'incontro hanno partecipato anche il preside Bruno D'Anteo, e l'assessore Loris Masciovecchio.

La mostra dedicata a Rita Levi-Montalcini si può visitare oggi (8 marzo 2017) domani (9 marzo) e venerdì (10 marzo) dalle ore 9 alle 17; sabato (11 marzo) e domenica (12 marzo) dalle 10.30 alle 12.30 e il pomeriggio 16 alle 19.

Ufficio Stampa Comune di Spoltore

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK