Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Omicidio Neri:Opel Meriva bruciata ai Colli, poi rottamata appartiene ad un pescarese gia noto alle forze dell'ordine

I carabinieri sospettano che si l'auto che " scortava" la 500 di Alessandro in centro

Redazione
Condividi su:

Pescara- Tornano i Ris a Pescara, e lo fanno per indagare e cercare indizi su quel che resta di un Opel Meriva bruciata e rottamata nei giorni scorsi a Pescara Colli.

Gli inquirenti credono che la macchina distrutta abbia a che fare con l’omicidio di alessandro, più precisamente, che sia l’auto che scortava la 500 del povero ragazzo, come dimostrato da diverse immagini registrate dalle telecamere in centro.

L’auto è stata recuperata solamente una settimana dopo l’omicidio, e trasportata con carro attrezzi ad un deposito che ha provveduto alla rottamazione.

I RIS di Roma in queste ore sono impegnati ad analizzare tutte le auto messe sotto sequestro, due delle quali appartengono all’azienda della famiglia Lamaletto.

La Meriva bruciata e rottamata appartiene ad un pescarese gia noto alle forze dell’ordine, per questo si crede che le indagini sia ad un punto di svolta.

Condividi su:

Seguici su Facebook