Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Arrestati padre e figlia per rapina alla Bcc

La ragazza residente a Cappelle sul Tavo

La Redazione
Condividi su:

Antonio Tombion di 53 anni di Città Sant'Angelo, e sua figlia Roberta 32enne di Cappelle Sul Tavo, sono stati arrestati con l'accusa di rapina aggravata in concorso in banca.

Secondo gli inquirenti, furono loro a rapinare la filiale di Elice della BCC di Castiglione Messer Raimondo e Pianella, lo scorso 31 agosto, asicurandosi un bottino di 25.000€.

I carabbinieri del nucleo operativo di Pescara, dopo una complessa indagine, sono riusciti a risalire ai due responsabili.

Tombion entrò in banca con il viso travisato da un cappellino, occhiali scuri e una calza di nylon, minacciò i dipendenti con un pistola, si fece cosegnare il bottino e fuggi via. La figlia lo attendeva fuori su una reault kankoo bianca, poco distante. 

Ad aiutare gli investigatori fu il fatto che nella fuga Tombion perse il cappellino,  il quale recuperato si dimostrò un elemento molto utile per le indagini; inoltre alcuni testimoni oculari notarono l'auto con la ragazza che attendeva all'interno e prontamente la segnalarono alle forze dell'ordine.

Resta da capire il movente che ha potuto spingere un padre, nel far macchiare di un reato tanto grave, quanto incosciente, la propria figlia.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook