Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Quasi due quintali di marijuana in doppio fondo di un furgone, due arresti

Redazione
Condividi su:

Oltre 174 kg di marijuana, che sul mercato avrebbero fruttato circa un milione settecentomila euro, nascosti nell'abitacolo di un furgone: li hanno scoperti e sequestrati gli agenti della Squadra Mobile di Pescara, in collaborazione con i colleghi della Polizia Stradale, che hanno anche arrestato un 31enne albanese incensurato e residente ad Alessandria.

L'uomo era stato fermato ieri nei pressi del casello di Villanova di Cepagatti (Pescara) dell'autostrada A25 Roma-Pescara. Subito dopo i poliziotti della Questura della citta' piemontese avevano perquisito l'abitazione del 31enne, trovando altri 4 kg di droga e arrestando la moglie. Le indagini sono coordinate dal sostituto procuratore di Pescara Rosangela Di Stefano.

"Lo stupefacente - ha spiegato oggi in conferenza stampa il questore di Pescara Francesco Guglielmo Misiti - era nascosto in un angolo dell'abitacolo del furgone che si apriva solo premendo un bottone. L'attività è frutto del lavoro costante di controllo del territorio e dell'attività di monitoraggio di soggetti e ambienti noti alle forze dell'ordine per essere vicini allo smercio e allo spaccio".

"La marijuana sequestrata - ha aggiunto il dirigente della Squadra Mobile di Pescara Dante Cosentino - era destinata al mercato della costa pescarese". Le indagini proseguono per capire da dove arrivasse il grosso carico di droga. L'arrestato è rinchiuso nel carcere San Donato del capoluogo adriatico.

Condividi su:

Seguici su Facebook