Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

L’assessore ai Tributi Marco Pozzi ha proposto e approvato la riduzione dell’IMU solo per alcuni settori economici

| di Gianni Filippone Consigliere Comunale e Capogruppo "Pianella Vicina"
| Categoria: Comunicati Stampa | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA
printpreview

Il conflitto d’interessi dell’Assessore ai Tributi del Comune di Pianella anche quest’anno è venuto palesemente allo scoperto in Consiglio Comunale, dove era opportuno astenersi, in quanto è il settore dove lui lavora.

    Infatti il suddetto assessore ha presentato nel Consiglio Comunale del 29 settembre 2020, la proposta di ridurre l’IMU sui terreni edificabili e ancora sugli appartamenti di nuova costruzione non venduti, sostenendo che “gli uffici hanno monitorato l’andamento dell’attività edilizia nei primi nove mesi del 2020 ed è risultato il dimezzamento dei permessi di costruzione”, a causa della crisi economica conseguenza del lockdown, il settore edilizio e delle costruzioni ha registrato un crollo dell’attività e delle compravendite dei terreni.

    Questo piccolo sconto sembra un ravvedimento della maggioranza, dopo l’adozione del nuovo P.R.G. a gennaio 2020, alla luce delle numerose osservazioni dei proprietari dei terreni, dove si è deciso di trasformare senza una logica uniforme, la destinazione di numerosi terreni da agricoli a edificabili, in quantità sproporzionata rispetto alle attese del mercato e dei cittadini, solo con l’evidente obiettivo di fare cassa, selezionando e discriminando gli interessati, gravando pesantemente sui bilanci famigliari dei proprietari di terreni, senza nessuna speranza di vendere, il benessere dell’economia degli stessi. 

     L’altra proposta approvata riguarda la conferma dell’aliquota IMU dell’1 per mille sui fabbricati rurali ad uso strumentale, fatta eccezione per quelli di proprietà di operatori che rientrano nel “Piano Olivicolo Comunale” che hanno terreni adibiti alle produzioni di qualità DOP e BIO, i quali sono sicuramente una minoranza rispetto a tutta la categoria dei coltivatori diretti di Pianella, che non adottano, nella stragrande maggioranza, il sistema Biologico certificato, quindi anche in questo caso si è voluto premiare e favorire una minoranza della categoria dei coltivatori diretti e non la maggioranza.

     Il sottoscritto in qualità di capogruppo di “Pianella Vicina” ha proposto in Consiglio Comunale l’estensione della riduzione a tutti coltivatori diretti tenuto conto che la crisi in cui versa il settore agricolo, ancor prima della pandemia COVID-19, ha colpito tutti gli operatori indistintamente, proponendo anche di apportare uno sconto dell’IMU sui fabbricati strumentali produttivi alle altre categorie come gli artigiani e alle piccole imprese produttive. 

     Invece la maggioranza, con l’approvazione di alcuni consiglieri di minoranza, ha bocciato le proposte del sottoscritto approvando le loro proposte, che servono solo per farsi propaganda con poca spesa, e in sostanza non favorisce la maggioranza dei cittadini.

     Scaricando sempre la colpa al Governo Centrale che non adotta “analoghe iniziative di riduzione della pressione fiscale” dimenticando i provvedimenti del governo che hanno portato diversi soldi alle casse del Comune di Pianella come di molti altri Comuni Italiani.

Gianni Filippone Consigliere Comunale e Capogruppo "Pianella Vicina"

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK