Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Abruzzo: la natura più bella da scoprire in vacanza

Condividi su:

Se c’è un motivo per pianificare una vacanza in Abruzzo, questo non può che essere individuato nella bellezza dei suoi paesaggi: una tale varietà di itinerari naturalistici che un mese solo non sarebbe sufficiente per scoprirli tutti. Ma, come spesso accade quando si tratta di spostarsi tra borghi isolati o fra strade di montagna, non conviene affidarsi a bus e treni: l’uso della macchina diventa quasi inevitabile. E se non si ha un’auto di proprietà a disposizione, non c’è di che preoccuparsi, perché si può comunque propendere per il noleggio a breve termine. Insomma, anche se i mezzi pubblici sono scarsi, una vacanza in Abruzzo è comunque possibile, godendo della piena libertà di spostamenti, a qualunque ora e sugli itinerari che si desiderano.

È sufficiente scegliere il servizio di noleggio auto abruzzo che viene messo a disposizione da Maggiore.it, che ha ben due sedi nella città di Pescara, in una posizione strategica per andare incontro alle necessità di tutti i turisti. Grazie a questa realtà, tutti i viaggiatori hanno l’occasione di intraprendere un tour davvero speciale.

Già, ma dove andare? Per esempio verso il Castello di Rocca Calascio, un luogo da cartolina che si trova nel Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga, a picco su uno sperone di roccia. Si tratta di una fortezza che spicca non solo per la sua posizione, ma anche per la sua composizione in pietra bianca, che non passa inosservata. A un’altezza di circa 1500 metri, domina l’altopiano di Navelli e la Valle del Tirino. National Geographic ha inserito questo castello fra i 15 più spettacolari di tutto il mondo; qui arrivano non solo esperti di trekking e appassionati di escursioni, ma anche amanti del cinema, visto che la fortificazione ha fatto da location per diversi film famosi in tutto il mondo, a cominciare dal Nome della Rosa.

Da Rocca Calascio, poi, ci si potrebbe spostare verso Santo Stefano di Sessanio, non molto distante e situato sempre nel Parco Nazionale del Gran Sasso. Si tratta di un borgo medievale davvero piccolo, con abitazioni in pietra bianca che danno vita a una scenografia stupefacente. Da vedere, fra l’altro, la Chiesa della Madonna del Lago e la Casa del Capitano, ma anche la Piazza Medicea e il Palazzo delle Logge. Stupisce che a favorire il turismo locale sia stato un imprenditore svedese, Daniele Kihlgren.

Condividi su:

Seguici su Facebook