Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"Difendiamo il nostro olio" a Pianella, per il Pd locale è campagna elettorale anticipata del centrodestra

Redazione
Condividi su:

Il Pd di Pianella interviene in merito al convegno organizzato per il 1 aprile dal centrodestra Difendiamo il nostro olio definendolo un incontro “dai chiari toni politici e di propaganda”.

Per quanto attiene lo slogan politico scelto per questo tipo di incontro organizzato dal centrodestra pescarese, il Partito Democratico intende riportare alcune considerazioni:

“Si tratta di un incontro che ha un chiaro scopo politico, c’è una mancanza di consapevolezza dell'interdipendenza degli esseri umani ed inoltre si tratta di un incontro inopportuno dopo i fatti di Bruxelles”.

“L’'Italia - prosegue il Partito - produce meno olio di quanto si possa immaginare, l’olio d’oliva è prodotto su scala regionale ma è scambiato a livello mondiale, l’imbottigliamento è sempre più concentrato; forte è la presenza di multinazionali anche in Tunisia, importante è l’etichettatura degli alimenti”.

I marchi di piccoli imbottigliatori possono risultare redditizi se operano con strategie di marketing efficienti ed innovative, dunque secondo il Partito Democratico “ la Tunisia va monitorata sotto molti punti di vista e le risposte che gli imprenditori locali possono trovare per valorizzare i propri prodotti innanzitutto passano dalla cooperazione rivista in chiave moderna e dalle nuove opportunità dei fondi europei che il Pd regionale sta ampliamente pubblicizzando da molti mesi”.

“Si notano, inoltre – prosegue il Partito - echi di grillismo. Pertanto il Pd di Pianella prende atto del fatto che si sta facendo campagna elettorale anticipata confondendo la cittadinanza. Bisogna puntare sulla qualità e non solo sulla quantità. Non si può spaventare l'agricoltore locale con queste propagande mistificatorie oltretuttto dai chiari toni pentastellati neanche originali”.

Condividi su:

Seguici su Facebook