Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Inaugurazione del parco di Villa Acerbo a Caprara, uno spazio verde per la comunità

Il sindaco Di Lorito, "una scommessa vinta"

Condividi su:

Sarà inaugurato martedì 22 marzo, alle ore 11.00, il parco di Villa Acerbo, a Caprara, tra le aree verdi più belle della città, ma da tempo abbandonata a causa della chiusura della dimora ottocentesca della famiglia di Tito e Giacomo Acerbo. Grazie alla presentazione di un progetto di riqualificazione, presentato dall’Amministrazione Di Lorito, nell’ambito del bando per le aree sottoutilizzate Par-Fas Abruzzo 2007-2013, la villa verrà ristrutturata con fondi regionali.

“Dopo aver provveduto a sistemare in maniera adeguata uno dei parchi più ampi e storici della nostra città, ripristinando l’illuminazione e aggiungendo delle nuove panchine in legno e un’area giochi per i bambini, portata all’attenzione nazionale grazie alla mostra World of dinosaurs, che ha attirato a Caprara oltre 20 mila visitatori, siamo pronti a restituire un bellissimo spazio verde alla comunità di Caprara. Si tratta di un altro dei principali punti del nostro programma elettorale, di un’altra scommessa vinta”, ha affermato il Sindaco Luciano Di Lorito.


Il parco seguirà i seguenti orari di apertura: nel periodo invernale, precisamente da ottobre ad aprile, dalle ore 8.00 alle ore 19.00; da maggio a settembre, dalle ore 8.00 alle 24.00. Grazie a una collaborazione con il Comune, l’Associazione CaprarAttiva si occuperà dell’apertura e della chiusura, a titolo gratuito.

All’inaugurazione di martedì interverranno: il primo cittadino, l’Assessore ai Lavori Pubblici Lorenzo Mancini e la Direttrice della casa di riposo ex Onpi di Caprara Laura Ciarcelluti. Parteciperanno gli studenti della scuola di Caprara, i consiglieri comunali, i componenti della Consulta di Frazione di Caprara, i rappresentanti dell’Associazione CaprarAttiva e della Pro Loco di Caprara. L’iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook