Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Viabilità. Da lunedì lavori in via del Circuito al confine con Spoltore, si consigliano percorsi alternativi

Inevitabili rallentamenti, ecco i percorsi e orari previsti

Redazione
Condividi su:

"A partire da lunedì 17 ottobre saranno completati con il rifacimento del manto stradale i lavori antiallagamento sull’ultimo tratto di via del Circuito, dal confine con Spoltore e fino a via Pian delle Mele".

A comunicarlo è il vice sindaco di Pescara e assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Pescara, Enzo Del Vecchio, che prosegue spiegando che "l'arteria resterà aperta, perché si procederà progressivamente prima su una corsia, poi sull'altra. Due le fasi dell'intervento che interessa un tratto altamente sensibile della circolazione sia in entrata che uscita da Pescara e che si protrarrà fino a mercoledì 19 ottobre: lunedì si “scarificherà” l'asfalto vecchio che verrà rimosso e il piano stradale livellato, da martedì si provvederà invece a rifare la pavimentazione stradale in conglometrato bituminoso e le operazioni finiranno entro la giornata di mercoledì".

Come detto si lavorerà, dunque, a corsie alterne dalle 7 alle 17, ma si consiglia di limitare la percorrenza dell'arteria all'indispensabile, perché genererà inevitabili rallentamenti e conseguenti disagi alla mobilità della zona, com'è in parte accaduto durante il grosso dei lavori, che si sono resi indispensabili per risolvere il problema degli allagamenti anche in quella parte di città.

Com'è accaduto allora, l'amministrazione torna a consigliare agli automobilisti in ingresso e uscita dalla città di utilizzare l’asse attrezzato, l’unica arteria che maggiormente consente la riduzione dei tempi di attesa e a cui si può accedere a Santa Teresa di Spoltore e via Prati e dal Ponte della Libertà, in modo da bypassare la strettoia dove si troverà il cantiere.

"Si cercherà di agevolare al meglio la mobilità - sostiene l'assessore - soprattutto per il traffico necessario e quello dei residenti, purtroppo il tipo di lavorazioni non consente soluzioni alternative, capaci di fluidificare al meglio circolazione e ridurre tempi di percorrenza, ma i rallentamenti saranno limitati a soli tre giorni questa volta e una volta terminati i lavori la strada sarà ancora più fruibile per tutta l'utenza”.

Condividi su:

Seguici su Facebook