Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Consiglio Comunale a Cortile De Ferri: cittadinanza onoraria all'Ingegnere Pasquale Marchese

Condividi su:

“Tali eventi sono importanti perché è il senso della comunità che è importante e dunque il rivivere questa realtà territoriale: non vivo più a Moscufo ma per me è bello, quando percorro questi territori in bicicletta, ritrovare sensazioni ed emozioni già vissute in questo posto”.

È con queste semplici parole e con la voce interrotta dall’emozione che ieri, 29 luglio 2016 l’Ingegnere Pasquale Marchese, vice direttore generale di Poste Italiane ha commentato la cerimonia che lo ha visto protagonista; proprio all’Ingegnere infatti è stata conferita la cittadinanza onoraria, tra gli applausi di un pubblico attento e commosso.

La cerimonia è avvenuta in uno stile elegante e raffinato, nell’ambito di un Consiglio Comunale riunitosi alle ore 18 presso il bellissimo Cortile De Ferri, nel cuore del borgo di Moscufo.

Una vera e propria festa in questo paese, che non perde mai l’occasione per valorizzare i momenti validi, quelli davvero importanti che danno alla comunità la possibilità di mettere in risalto un immancabile spirito di appartenenza ed un’invidiabile compartecipazione; la cittadinanza all'Ingegnere è stata conferita dal Presidente del Consiglio Comunale, il Dott. Antonio Nobilio.

Al Consiglio Comunale, oltre alle tante persone del paese e non, in veste ufficiale hanno partecipato tra i numerosi ospiti il Sottosegretario alla Giustizia Federica Chiavaroli, il Consigliere Regionale Lorenzo Sospiri, il Consigliere Regionale Alberto Balducci, il Presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco.

Insieme al sindaco di Moscufo Alberico Ambrosini, non sono mancati poi, i sindaci dei Comuni vicini fra cui Sandro Marinelli di Pianella, Antonio Zaffiri di Collecorvino, Luciano Di Lorito di Spoltore; la cerimonia è stata impreziosita dalla distinta esibizione della Filarmonica di Moscufo: quale occasione migliore per far riemergere ricordi anche con la musica.

                                                                 

 

Condividi su:

Seguici su Facebook