Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

"3°Ciclocross di Natale", giornata poco fortunata ma la Nuova Spiga Aurea ha la vittoria nel cuore

Condividi su:

Non è importante il risultato, ma lo spirito con cui si affrontano le situazioni e sicuramente la Nuova Spiga Aurea di Spoltore capitanata dal presidente Niki Di Nicola, ha dato esempio di grande forza e di grande collaborazione, anche in questa ultima giornata di gara di Ciclocross dell'anno 2016.

In generale la Nuova Spiga Aurea ha vissuto un anno fortunato: è semplice fare un bilancio insieme ai ragazzi che non hanno mai perso grinta e tenacia, malgrado alcune difficoltà, ed alcuni momenti di sconforto soprattutto a causa di condizioni non ottimali di piste e circuiti.

Pioggia, freddo, fango, per i giovani e competenti ciclisti non sono stati mai un problema, anzi sono stati motivo di grande impegno, visto che talvolta le vere sfide non sono state con avversari ma con se stessi.

Quest'oggi, 18 dicembre ad una settimana dal Natale, accompagnati dal grande istruttore Fabiano Roganti, i talenti Verzulli Giacomo, Verzulli Filippo e Simone Roganti per quanto riguarda gli esordienti e Palazzone Gioele e Verzulli Samuele come allievi, hanno affrontato l'ultima gara di Ciclocross a Maltignano (Ascoli Piceno) chiamata anche "3°Ciclocross di Natale"; una giornata tranquilla che però non ha portato tanta fortuna ai ragazzi che non si perdono d'animo poichè sanno benissimo che si è trattato solo di "studio" che verrà meglio applicato il prossimo anno.

Una scelta sbagliata delle gomme ed un guasto meccanico in particolare per Simone: diversi fattori hanno contribuito a penalizzare i ragazzi che avranno modo di recuperare. Per quanto riguarda la classifica finale del Ciclocross degli allievi: un 31esimo posto per Gioele Palazzone, 33esimo per Verzulli Samuele; per quanto riguarda gli esordienti invece un terzo posto per Simone Roganti, un ottavo posto per Filippo Verzulli ed un 21esimo posto per Giacomo Verzulli. 

"Mettiamo sempre al primo posto il divertimento, i ragazzi in gara sono molto concentrati, ma al termine sono uniti e scherzano tra di loro e con gli avversari - ha concluso al termine di questa giornata Fabiano Roganti - per noi è molto bello vederli mentre giocano e si prendono in giro simpaticamente tra di loro; quest'anno li abbiamo visti crescere anche nel ciclocross e per il prossimo anno ci saranno condizioni nettamente migliori per affrontare questa realtà".

Ora è arrivato il momento per i ragazzi di godere di un pò di meritato riposo, oltre che della gioia delle vacanze natalizie ma in alcuni casi, è importante sottolineare un aspetto: chi con amore e dedizione porta avanti le proprie passioni, ha già vinto la gara più difficile!

Condividi su:

Seguici su Facebook