Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Coppa Italia, lo Spoltore pareggia 2-2 in casa del Delfino Flacco Porto

Condividi su:

Sul campo San Marco di Pescara, dopo un minuto di silenzio in memoria delle vittime del terremoto, è andato in scena un pirotecnico pareggio tra il Delfino Flacco Porto e lo Spoltore.

Nella prima gara di Coppa Italia, le due compagini si sono affrontate a viso aperto regalando gol ed emozioni. Lo Spoltore si schiera con D'Andrea tra i pali, difesa con Zanetti, Verdecchia e Pavese, centrocampo con Pompa, Di Camillo, Fedele, e D'intino, in avanti tridente con Grassi, Petre e Landucci. Risponde il Delfino Flacco Porto con Capone tra i pali, Camerano, Piccioni, Di Renzo, Di Giacomo, Terzini, Xhafferi, Ligocki, Ferrandina, Di Nardo e D'Incecco.

Primo tempo vivace con le due squadre che si studiano a vicenda, attente a non scoprirsi e a non concedere campo agli avversari. Gioco che si svolge prevalentemente a centrocampo con molti contrasti e tanto agonismo. Ma al 37' lo Spoltore passa in vantaggio con Petre che con una spledida girata al volo trafigge il portiere di casa, dopo una bella triangolazione di squadra. Gioiscono i ragazzi di mister Ronci e i tanti tifosi accorsi da Spoltore. Si va al riposo con il punteggio di 0-1 per la compagine azulgrana.

Nella ripresa, intorno al 4' minuto di gioco i padroni di casa trovano il pareggio grazie ad un calcio di rigore. Dal dischetto va Di Nardo che ristabilisce la parità siglando l'1-1. Tutto da rifare dunque per gli ospiti. Lo Spoltore attacca e macina gioco, mettendo in difficoltà la squadra di casa. E, intorno alla mezz'ora, gli uomini del patron Pompa tornano in vantaggio grazie al colpo di testa di Petre che realizza una doppietta e il gol del 1-2.

La partita sembra volgere in favore dello Spoltore, ma uno svarione difensivo regala la palla a Piccioni che con un pallonetto supera D'Andrea per il 2-2. I padroni di casa hanno anche l'occasione per il sorpasso ma è bravissimo D'Andrea a sventare la minaccia e deviare il pallone. Prima dello scadere del tempo regolamentare c'è spazio anche per la traversa colpita dallo Spoltore.

Da segnalare che è il secondo legno della gara, uno di Zanetti l'altro di Di Camillo, la compagine azulgrana infatti aveva colpito anche un palo ad inizio ripresa. Al triplice fischio finale le due squadre vanno al riposo con il punteggio di 2-2. Grande rammarico per gli uomini di mister Ronci che, andati in vantaggio per ben due volte, si sono visti riprendere il risultato dalla squadra di casa. La prossima partita si giocherà a Spoltore il 21 settembre alle ore 15:30, e la compagine pescarese dovrà vedersela con i chietini del Bucchianico.

Condividi su:

Seguici su Facebook