Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Settimana Prevenzione Oncologica, "buona collaborazione con Spoltore e Montesilvano"

Domani si prosegue con la campagna d'informazione

Redazione
Condividi su:

Seconda giornata domani, sabato 19 marzo, della ‘Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica’ negli spazi del mercato dei prodotti a chilometro 0 di ‘Campagna Amica-Coldiretti’, in via Paolucci, a Pescara. Domani, dalle 10 alle 13 i volontari della Lilt – Lega Italiana Lotta ai Tumori – Sezione di Pescara saranno di nuovo nella struttura dove oggi l’iniziativa ha riscontrato un enorme successo: per tre ore i volontari hanno illustrato agli utenti della struttura le semplici regole utili a ‘fare prevenzione’, seguendo uno stile di vita sano, eliminando il fumo, e dando indicazioni sulla corretta alimentazione, poche regole che permetteranno entro i prossimi 10 anni di abbattere del 40 per cento l’insorgenza del cancro.

E sempre domani, ma dalle 9 alle 19, lo stand della Lilt tornerà anche in piazza Salotto. L’iniziativa vedrà la presenza del Presidente della Lilt-Pescara, il professor Marco Lombardo, Coordinatore della Lilt Abruzzo, con i membri del Direttivo della Lilt, con la vicepresidente Milena Grosoli, Paolo Lucente e Carla D’Angelo, che nel mercato di Campagna amica saranno accolti da Mauro Del Ponte e David Falcinelli.


“Con l’edizione 2016 – ha proseguito il professor Lombardo – abbiamo inaugurato anche una nuova collaborazione con i Comuni di Spoltore e Montesilvano, visto che con i nostri volontari saremo presenti anche sui due territori, con l’obiettivo di costituire a breve delle vere delegazioni per diffondere in modo sempre più capillare l’attività della Lilt anche nelle zone più periferiche. La Settimana della Prevenzione Oncologica, iniziata domenica 13 marzo, andrà avanti sino a domenica 20 marzo e il simbolo della nostra Campagna è l’olio extravergine d’oliva. Da giorni i nostri volontari sono sul territorio per spiegare ai cittadini quanto sia importante fare prevenzione per abbattere l’incidenza del cancro fino al 40 per cento e quali sono i mezzi per farlo. Pensiamo che solo con una nutrizione adeguata potremmo abbattere l’incidenza dei tumori del 30 per cento; aggiungendo l’abolizione di alcune abitudini di vita, come il fumo della sigaretta, l’eliminazione di infezioni come l’epatite virale o il Papilloma virus, che possono determinare il carcinoma del fegato o dell’utero, la percentuale di abbattimento del cancro, nei prossimi 10 anni, arriva al 40-45 per cento e sarebbe un risultato eccezionale. Nostro compito è puntare su questi obiettivi: partiamo dalla dieta, quella Mediterranea è la migliore al mondo, che tutti ci copiano, e l’olio extravergine d’oliva, che ne è parte, è fondamentale perché ricco di polifenoli, ossia di sostanze antiossidanti e di alcune sostanze che determinano l’assorbimento di vitamine liposolubili, come E, D e K".

"Inoltre resiste alle alte temperature, durante la cottura degli alimenti, senza denaturarsi e, infine, protegge le mucose intestinali dal cancro, oltre a essere fondamentale nella prevenzione di altre patologie importanti, come il tumore alla mammella. Durante la Settimana della Prevenzione – ha proseguito il professor Lombardo – distribuiremo quindi un opuscolo della Lilt, che vede come testimonial nazionale la cantante Anna Tatangelo, in cui daremo suggerimenti utili sulla nutrizione, ricordando di mangiare frutta e verdura almeno 5 volte al giorno perché contengono le sostanze antiossidanti, suggerendo i metodi di cottura migliori, e con raccomandazioni importanti anche nell’ambito della prevenzione dell’obesità nei bambini e negli adulti. Oggi sappiamo che il 20 per cento dei bambini del Sud Italia, Abruzzo compreso, è in sovrappeso od obeso, questo significa che quei bambini saranno dei potenziali adulti obesi, condizione che determina un’infiammazione cronica con malattie cardiovascolari o tumorali. Infine nell’opuscolo riportiamo la Piramide della salute alimentare, con alcune ricette utili, e la Piramide sportiva, perché lo sport è fondamentale per ridurre i fattori di rischio, e a tal fine la Lilt nazionale ha già stipulato un Protocollo d’intesa con il Miur e con il Coni”.

“Per la Settimana Nazionale della Prevenzione Oncologica – ha spiegato la vicepresidente Grosoli – domani, sabato 19 marzo, saremo di nuovo dalle 10 alle 13 nel mercato di Campagna Amica e dalle 9 alle 19 torneremo anche in piazza Salotto. Infine chiuderemo domenica 20 marzo nel Centro Porto Allegro di Montesilvano”.

“Massima collaborazione e unità di intenti con la Lilt – ha detto Falcinelli, rappresentante di Campagna Amica – con la quale c’è ormai un rapporto di vecchia data. Prevenire i tumori con l’alimentazione significa anche valorizzare il prodotto a Km zero e il made in Italy con un risultato doppio, perché prevenire il cancro è meglio che curarlo”.
 

Condividi su:

Seguici su Facebook