Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

"Social Housing": un quartiere per disperati; "Insieme per Cepagatti" non ci sta

Circa 300 appartamenti sul terreno di un unico proprietario

Condividi su:

"No al quartiere per disperati": è questo il grido di allarme lanciato dal gruppo consiliare "Insieme per Cepagatti" che evidenzia come il sindaco Sirena Rapattoni, con l'approvazione del nuovo Piano regolatore comunale, intenda costruire su un terreno di 80.000 mq circa 300 appartamenti per ospitare, con il progetto del social housing, presumibilmente extracomunitari.

Il complesso residenziale dovrebbe sorgere in contrada Bucceri a Villanova, su un terreno di proprietà di Lorenzo Spatocco.

"Due anni fa, ci fu un Consiglio Comunale per recepire le osservazioni in merito al piano regolatore, - dichiara il leader di "Insieme per Cepagatti"- in quell'occasione la minoranza che comprendeva anche noi abbandonò l'aula perché non ci fu modo di ostacolare la votazione di una delle schede che riguardava il social housing, che ha un' importanza maggiore rispetto alle semplici osservazioni cittadine. In quell'occasione dalla maggioranza fu approvata la variante del prg (piano regolatore) che riguardava il social housing per 80.000 mq".


Domani alle 16.00, ci sarà il Consiglio Comunale dove si voterà in maniera definitiva l'approvazione della variante.


"Non siamo assolutamente d'accordo - ribadisce il gruppo consiliare "Insieme per Cepagatti" - e lo sottolineeremo votando in maniera contraria la scheda riguardante il social housing. Per noi è esagerata un'osservazione che preveda tutti questi mq, normalmente le osservazioni prevedono 1000 al massimo 2000 mq. Noi chiediamo che queste schede vengano analizzate e votate al di fuori del piano regolatore, in maniera singola".

Condividi su:

Seguici su Facebook