Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

FILIPPONE: A PIANELLA E’ URGENTE SISTEMARE L’USCITA DI EMERGENZA DEL PALAZZO SABUCCHI DI CERRATINA

Filippone il 13 Maggio 2019 ha presentato una richiesta al Responsabile Area Gestione Territorio Arch. Domenico Fineo e al Sindaco di Pianella Sandro Marinelli per completare i lavori e rendere funzionale l’uscita

Condividi su:

Nella frazione di Cerratina adiacente il Palazzo Sabucchi di Via Tevere vi è stata costruita una scalinata sul retro, per la funzione di uscita di emergenza e di sicurezza.

Il piano terra del palazzo è adibito come delegazione comunale (Ufficio Anagrafe), mentre il piano superiore è concesso ad uso del centro sociale anziani e su richiesta viene dato in uso per conferenze, riunioni, mostre e cene sociali.

Vista la numerosa frequentazione delle persone, in caso di necessità, viene usata come uscita di emergenza, ma nel caso di fuga i frequentatori scendendo dalla suddetta scalinata in ferro, si ritrovano dentro ad un’area recintata in parte con le mura e in parte con rete metallica chiusa da due cancelli, infestata da erbacce e vegetazione spontanea con animali vari che circolano liberamente, il tutto dentro il centro storico. Questa situazione si trascina ormai da circa 5 anni.

Il sottoscritto ha fatto formale richiesta per il ripristino dell’efficienza e della funzionalità dell’uscita di sicurezza per garantire in caso di necessità, un deflusso sicuro per l’incolumità delle persone.

Nella richiesta è stata segnalata la necessità di urbanizzare tutta l’area dietro al Palazzo Sabucchi dove è installata la scalinata, proponendo anche la realizzazione di una Piazzetta con panchine o Parcheggi, tenuto conto della vicinanza di altri uffici come Banca, Poste e anagrafe oltre ad attività commerciali.

Nella richiesta è stata ipotizzata una spesa per l’intervento di circa € 25.000,00, spesa di non difficile reperibilità nel Bilancio comunale.

Pertanto è stato sollecitato un intervento urgente al responsabile Area Gestione Territorio, per la messa in sicurezza e la manutenzione dell’area, visto le condizioni di abbandono da anni.

Condividi su:

Seguici su Facebook