Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Al via oggi lo Spoltore Ensemble 2018

dopo il rinvio di 24 ore per lutto nazionale, sarà proprio un artista genovese ad aprire la 36° edizione

Condividi su:

Sarà un artista genovese, Tino Fimiani, partner del Duo comico ‘Lucchettino’, nato e cresciuto proprio nel quartiere del ponte Morandi crollato il 14 agosto scorso, ad aprire oggi, domenica 19 agosto, la prima serata della XXXVI Edizione dello Spoltore Ensemble 2018. Dopo il rinvio di ventiquattro ore della storica kermesse, disposto dal sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito proprio per testimoniare, in modo concreto, la vicinanza e la partecipazione di tutta la città alla tragedia che ha colpito la città ligure, assume una grande valenza simbolica l’aver deciso di affidare ai Lucchettino l’inaugurazione di una manifestazione che da sempre associa spettacolo e solidarietà.

“Dopo la giornata odierna che sarà doverosamente dedicata alla preghiera e alla riflessione su quanto accaduto a Genova – ha confermato il sindaco Di Lorito – domani, domenica 19 agosto, ci faremo trovare pronti ad applaudire la prima serata di una manifestazione di rilevanza nazionale e regionale che quest’anno si caratterizza con il segno ‘più’: più serate rispetto al passato, più eventi, sia in termini numerici che per tipologia, più collaborazioni e partnership, visto che per la XXXVI edizione lo Spoltore Ensemble potrà vantare la vicinanza del Premio Flaiano, con la proiezione di una pellicola ad hoc, e anche di Istituzioni come il Conservatorio Statale di Musica ‘Braga’ di Teramo, l’istituzione musicale più antica d’Abruzzo con 123 anni di storia alle spalle. Inoltre anche quest’anno si conferma la formula del festival itinerante, un festival che, attraverso vari frammenti artistici, farà vivere ogni viuzza, ogni angolo, ogni scorcio del centro storico di Spoltore”.

I riflettori sullo Spoltore Ensemble numero 36 si accenderanno alle 19.30 in punto in piazza Di Marzio dove, con la conduzione dello showman Luca Sestili si aprirà ufficialmente la kermesse con il Vernissage-Serata di Gala e la presentazione del ricco cartellone della manifestazione, che andrà avanti sino a giovedì 23 agosto. E dopo i saluti istituzionali e il brindisi di benvenuto al pubblico, alle 20.30 ci sarà il primo momento di spettacolo con il Videomapping dell’artista Andreace, produzione Spray Records, che, per il terzo anno consecutivo, ha messo la propria firma sull’Ensemble. Il suggestivo Videomapping verrà ripetuto alle 22, alle 23 e, infine, a mezzanotte.

Alle 21 appuntamento in piazza D’Albenzio con i Lucchettino, l’eccentrica coppia della comicità italiana formata da Luca Regina e Tino Fimiani, che affonda le sue radici nella tradizione clownesca, nel mondo del circo e nella commedia dell'arte. Si rifanno alla scuola dei clown non parlati come Jacques Tati, Mr Bean e Jango Edwards. Il loro destino si unisce in un giorno, all’apparenza normale, del 1993, in un negozio di magia a Torino. L’incontro è casuale, tra mazzi di carte e bastoni volanti. Incominciano insieme con il teatro di strada: le piazze di tutta Europa (ma anche dell’Africa e dell’America) diventano la loro casa, esibendosi ovunque, anche a Mercantia, il prestigioso Festival internazionale del Teatro di Strada di Certaldo. Poco per volta iniziano a contaminarsi, mescolando in giuste dosi illusionismo, cabaret, arti circensi e recitazione pura. La loro naturale vocazione alla comicità fa il resto. Il pubblico, trascinato dalla risata, risponde immediatamente. I Lucchettino hanno partecipato a tutti i più prestigiosi festival di teatro comico italiani e internazionali, esibendosi in italiano, inglese, greco, russo (e altre lingue improvvisate ma non per questo meno comprensibili) ai quattro angoli del pianeta. Proprio nel retro di uno di questi palcoscenici, tra le quinte in una parte imprecisata del mondo, conoscono il grande clown Jango Edwards che si innamora di loro pronunciando la frase "You are fucking clown". È il primo degli incontri che segneranno la loro carriera. Nel giro di una manciata di mesi nasce “CATZ”, prodotto e diretto da Edwards stesso, che miete successi e consensi ben oltre i confini del nostro Paese. Nel 2003 CATZ è presente in Spagna e durante la Fiera del teatro di Tarrega viene definito ‘uno dei migliori spettacoli in cartellone in assoluto’. Un altro artista che incide sulla loro carriera è il celebre attore greco Ieroclis Mihailidis (Agami Thite show), con cui realizzano un’intensa tournée in Grecia, con oltre 300 spettacoli, tra il 2003 e il 2005. Negli anni perfezionano la loro arte, frequentando la celebre Scuola di Circo di Stato di Mosca e la stimata Scuola di teatro di Philip Radice a Torino. Il loro percorso professionale è costellato di premi e riconoscimenti: oltre a quelli ricevuti per CATZ, nel 2000 hanno vinto il Premio nazionale ‘Comunque anomali’ e successivamente il Premio nazionale di Martinafranca. Esplorano anche il mondo televisivo partecipando a importanti trasmissioni tra cui Zelig Circus, Zelig O_ e Maurizio Costanzo Show, oltre che Danger (con l’amico e collega Marco Berry) e Non chiamatelo circo. Nel 2006 Luca partecipa ad Atene a Eurovision. Per un certo periodo lavorano separatamente e si ritrovano nel 2012, grazie all’incoraggiamento di Arturo Brachetti, mito vivente nel mondo del teatro e della visual performing art. Luca e Tino condividono con Arturo la filosofia di fare spettacolo, capace di aprirsi alla varietà di discipline che il teatro contemporaneo ffre, rivolgendosi al grande pubblico e non rinunciando mai alla qualità della proposta. I Lucchettino sono parte del cast di Magiko! Lo spettacolo prodotto da Arte Brachetti che ha debuttato a fine 2012. Da luglio 2013 a gennaio 2015 partecipano con Arturo Brachetti, Vincent C, Alain Choquette, Darcy Oake, Luca Bono e Theo Dary, vere icone del panorama magico mondiale, allo show Magik Comedy Cho prodotto da Just pour Rire, che sbanca il botteghino in Canada, Francia, Belgio e Scizzera con più' di 300 repliche. Nel 2015 -2016 si esibiscono in Brachetti che sorpresa! Spettacolo campione d'incassi in Italia, sempre capitanati dal grande Arturo Brachetti.

Alle 22.30 la comicità coinvolgente dei Lucchettino lascerà il testimone, a Largo San Giovanni, all’estro travolgente dello Swing con lo ‘Swing on the Beach Festival meets Spoltore Ensemble’, un esercito di musicisti, capitanati da Maurizio Meterangelo, e di ballerini, guidati dalla inarrestabile Norma Miller, con la Trouper’s Swing Band, provenienti da Alicante, in Spagna, e per la prima volta in Italia. Due ore di musica dal vivo che porteranno a Spoltore autentiche autorità del campo musicale Swing che trasformeranno Largo San Giovanni in una pista da ballo statunitense anni ’50: Norma Miller, 80 anni di carriera sulle spalle, icona del Lindy Hop, ultimo testimone della grandiosità dei Whitey's Lindy Hoppers, il gruppo di ballo Swing più famoso al mondo; testimone sia di avvenimenti che si trovano sui libri e sia di altri che non troveremo mai in nessun testo. La sua vita durante la Swing Craze, a contatto con personaggi che si chiamavano Duke Ellington, Ella Fitzgerald, Count Basie, Chick Webb, Cab Calloway, Louis Armstrong, Sammy Davis Jr, Frankie Manning, nei famosi locali come il Savoy, l'Apollo Theatre, Harlem, Las Vegas, il Vietnam, insomma, la Storia in persona! Con Norma Miller ci saranno Chester Whitmore (USA), una star unica e un personaggio da palcoscenico che riunisce talenti di diverso genere. Balla dal 1974 ed è stato un allievo del grande Fayard Nicholas, dei Nicholas Brothers, esportando il suo stile di ballo in tutto il mondo. Tra le sue caratteristiche ci sono quelle di insegnante, ballerino, coreografo, direttore, stunt man, maestro di karate, intrattenitore e Maestro di cerimonia.  Le sue coreografie possono essere viste nei video musicali di Boys II Men, Sugar Ray, Teena Marie, oltre ad aver lavorato con artisti come Savion Glover, MC Hammer e Prince tra i tanti.  Recentemente ha coreografato le scene di ballo del film "La La Land".  Ha insegnato e insegna pressoché a ognuno di coloro che si è fatto un nome nella scena Swing. La sua conoscenza di Tip-Tap e Jazz vernacolare è senza fine. Due i Dj che faranno ballare il pubblico: da Manchester arriverà G.I. Jive, nei suoi 25 anni di attività si è prodotto in oltre 1.000 performance, accompagnando Big Band, gruppi di R&B, Jump Jazz, Western Swing, Boogie-Woogie e R’n ‘Roll.  Ha partecipato a numerosi programmi radio, promosso spettacoli di ballo e preso parte a diversi Festival, oltre ad organizzare il prestigioso ‘Swing Cats Ball’. Da Copenhagen ci sarà Per Rock, ama la musica swing, e vuole che il pubblico si impadronisca del ritmo e delle sensazioni del Savoy Ballroom, senza dimenticare che ci si ballava tutta la notte. La sua velocità media preferita per il social dance è da 140 a 160 bpm; quando si tratta di ‘accelerare’, arriva volentieri fino a 200+ La sua passione è tutta per le BIG BAND, dagli anni '20 ai '40 – ma non disdegna la musica degli anni '40 e '50 come Rhythm & Blues, Doo-wop, Jump e Rockabilly.

Tutti gli spettacoli sono a ingresso gratuito. Per tutti gli aggiornamenti è già operativa la pagina social Facebook Spoltore Ensemble

Condividi su:

Seguici su Facebook