Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

A "scuola d'emozioni" con Pasotti; bello e simpatico, l'attore "abbraccia" Collecorvino

| di Alessandra Renzetti
| Categoria: Musica e Spettacolo
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Simpatia, allegria e fascino sul palco allestito nei pressi del Convento di San Patrignano ieri sera nel comune pescarese di Collecorvino, dove l'attore bergamasco Giorgio Pasotti ha intrattenuto il pubblico con uno spettacolo presentato dall’Associazione “Sentieri di Solidarietà” di Collecorvino:“Da Shakespeare a Pirandello”.

La regia dello spettacolo è di Davide Cavuti ed è prodotto da Stefano Francioni; sul palcoscenico, insieme a Pasotti anche la ballerina Claudia Marinangeli con le splendide coreografie di Loredana Errico. Cavuti, ha curato, oltre alla regia anche le musiche originali e la rielaborazione dei testi. Le luci e i suoni sono di Ramon Di Bartolomeo ed il coordinamento di Sara Di Giuseppe.

In compagnia del suo teschio "shakespeariano", l'attore ha saputo presentare uno spettacolo dai toni allegri con spontaneità ed una genuina simpatia, piaciuta al pubblico diventato il vero protagonista della serata, insieme allo stesso Pasotti.

L'interazione con le persone, ha creato anche una certa suspance, soprattutto tra i più timidi chiamati a "collaborare" sul palco. Pasotti ha invitato la platea a fare ingresso nelle realtà disegnate da alcuni dei più grandi uomini della letteratura internazionale, da William Shakespeare a Luigi Pirandello; non sono mancate poi le splendide e forti parole di Stefano Benni e le profonde "dichiarazioni"di Gabo, Gabriel Garcia Marquez. Dunque in scena erano presenti anche le emozioni spontanee.

                                                                          

Profondi anche i riferimenti fatti in merito alla cultura abruzzese che ha ispirato l'attore: per la prima volta, grazie alla tappa del suo tour a Fossacesia del 17 agosto, ha visto i trabocchi definiti con stupore una "tradizione eccezionale" che merita di proseguire di generazione in generazione come molte altre realtà nella regione che vanno preservate. Ma rilevanti sono stati anche gli attimi di profonda riflessione, come la commuovente dedica che ha voluto fare con le parole di Madre Teresa di Calcutta alle vittime degli attentati che in questo momento paralizzano la tranquillità delle persone e provocano vittime innocenti. 

Lo spettacolo è stato possibile grazie al Patrocinio del Comune di Collecorvino ed è stato promosso dall’Associazione Culturale l’Alvearte: la buona riuscita dell'evento è da attribuire anche all’esercizio commerciale del comune “L’Arte del Decoro” di Monia D'Agostino.

Sul palco, a ringraziare l'attore anche il sindaco di Collecorvino, Antonio Zaffiri

                                                                         

 

Alessandra Renzetti

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK