Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Raccolta differenziata e tassazione per le attività. Spoltore "regna" tra i comuni della Nuova Pescara

I dati emergono da un'analisi di Confcommercio Pescara

la redazione
Condividi su:

Da un documento di Confommercio Pescara, che analizza a livello provinciale il servizio di raccolta differenziata e costi della TARI relativamente alle attività, si evidenziano importanti differenze sia nelle percentuali che nei costi tra i Comuni di Pescara, Montesilvano e Spoltore.

Il caso Pescara

Nel 2015 a Pescara risultano 121.366 abitanti e un costo totale del servizio di igiene urbana pari a 24.584.858, 54 euro che equivale a 202,56 € pro capite.

Tale costo - spiega il documento di Confcommercio - è in linea con il fabbisogno per la raccolta rifiuti nel Comune mentre il costo pro capite è nella media con i comuni di grandezza simile.

La percentuale di raccolta differenziata però è molto lontana da quella dei comuni "ricicloni"

I comuni della Nuova Pescara

Percentuali di raccolta differenziata
Pescara Montesilvano Spoltore
32,26 % 17,77 % 67,20 %

 

Costo medio del servizio al metro quadro
Pescara Montesilvano Spoltore
3,58 € 3,31 € 2,07 €

 

Si evidenziano - si legge nel documento di Confcommercio - divari di costo sia tra i territori per la gestione complessiva dei rifiuti, a parità di servizio, che fra le medesime categorie economiche. A Pescara è eclatante il fatto che un ristorante abbia una tariffa al metro quadro tripla rispetto a Spoltore.

Tali divergenze dipendono dalla complessità del territorio, dalle percentuali di raccolta differenziata raggiunte e dalle scelte fatte in sede di ragolamento dai Comuni.

Condividi su:

Seguici su Facebook