Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Spoltore trasformata in ‘Galleria d’arte’ per la XXXV Edizione dello ‘Spoltore Ensemble 2017’

| di Spoltore Ensemble 2017
| Categoria: Cultura | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

Ileana Di Damaso, Luigi Vitali, Francesca De Luca e Antonio Matarazzo. Sono i 4 artisti che il 18 e il 19 agosto saranno protagonisti del ‘Viaggio nell’Arte’ nell’ambito della XXXV Edizione dello ‘Spoltore Ensemble 2017’. Quattro esposizioni, personali, videoproiezioni e installazioni, partendo da Largo della Porta, si snoderanno lungo le viuzze del centro storico per penetrare dentro la Casa della Cultura e la Biblioteca, generando un gioco di rimandi dentro-fuori, esterno-interno, sempre nuovo e diverso, capace di catturare e incantare l’occhio del pubblico, parlando un linguaggio popolare e lasciando un’impronta ben chiara, intrecciando l’arte visiva all’arte verbale con il recital ‘Caro Theo…’ di Anthony Molino e Piero Delle Monache.

“La Galleria d’arte all’aperto, organizzata in modo da coinvolgere tutto il centro storico – ha detto il sindaco Luciano Di Lorito –, è un esperimento in cui abbiamo già creduto lo scorso anno e che è stato felicemente confermato per l’edizione 2017 del Festival, perché significa coinvolgere tutta la cittadina in quella rassegna culturale che appartiene a Spoltore, che è il nostro brand di qualità, il marchio con il quale identificarci e portare avanti la promozione stessa del territorio, peraltro coinvolgendo artisti di Spoltore. Soprattutto l’arte visiva, fotografica, pittorica, rappresenterà il fil rouge da seguire per attraversare tutto il centro, in modo circolare, fermandosi nelle piazze che ospiteranno teatro, concerti e cabaret, tornare al punto di partenza e poi ricominciare il percorso, risalendo, scendendo, perché ci sarà sempre qualcosa di diverso da guardare e scoprire”.

Ad aprire l’esplosione di arte della XXXV Edizione dello Spoltore Ensemble sarà il Vernissage che prenderà il via venerdì 18 agosto, alle 19, in piazza Di Marzio-Largo della Porta, un momento in cui l’arte figurativa incontrerà la parola e l’illustrazione catturerà il pensiero: sulla parete della chiesa di San Panfilo ci saranno le videoproiezioni delle opere dei 4 artisti che esporranno e, contemporaneamente, ci sarà l’incontro con gli stessi 4 maestri dell’arte, che racconteranno il frutto del proprio ‘mestiere’, la nascita e l’ispirazione di un quadro o di una fotografia. Ileana Di Damaso è una giovanissima, ma già affermatissima, pittrice originaria e residente a Spoltore: diplomata a pieni voti presso il Liceo Artistico “G. Misticoni” di Pescara, la passione per l’arte la porta a iscriversi all’ Accademia di belle arti di L’Aquila dove consegue la laurea specialistica in decorazione in beni storico-artistici con lode. Ha svolto svariati stage durante gli anni del liceo e ha partecipato a numerose mostre personali e collettive in ambito nazionale. Oggi collabora con diversi musei ed associazioni culturali. L'Artista nelle sue Opere rappresenta principalmente corpi femminili nella loro nudità. La serenità, l'assenza di malizia, creano nel quadro l'illusione contemporanea della libertà della Donna. L'Artista utilizza nei suoi sfondi, paesaggi onirici e surreali, dipinti prevalentemente con pittura acrilica, per esaltare maggiormente l'effetto irreale che tali sfondi imprimono nel fruitore. Figure femminili ad olio a indicare la contrapposizione tra realtà e sogno. I suoi lavori sono suggestioni, degli attimi di vita. Istantanee nelle quali la Donna può finalmente apparire serena e senza vincoli, nel suo essere femminile. Ileana Di Damaso esporrà le proprie tele nella Casa della Cultura con le fotografie di Francesca De Luca, giovane fotoreporter di Spoltore che con le proprie istantanee cattura momenti, riflessi, giochi di luce, volti e paesaggi che offrono uno sguardo diverso della realtà. Poi il maestro Luigi Vitali, originario di Pescara, residente a Spoltore: da sempre ha coltivato la passione per il disegno e per la pittura, guidato da una forte intuizione artistica che gli permette di riprodurre delle accattivanti geometrie dando risalto al soggetto. Geniale nel saper cogliere e immortalare, con struggente realismo, l’animo degli uomini e della natura con una naturale tendenza alla poesia attraverso le sue opere: la capacità delle espressioni negli intensi ritratti, la crudezza degli ambienti e la quasi follia nell’interpretare e immortalare la quotidiana realtà, di fissare una ‘visione’ del suo amato Abruzzo nei suoi luoghi più autentici e rappresentativi. Sempre con estrema attenzione al particolare, alla precisione, ma con un lungo sguardo alla malinconia, alla gioia e al dolore. Una tale capacità pittorica che nel tempo si è evoluta e raffinata tanto che nelle sue opere si intuisce l’iconografia della sua anima di artista. A chiudere il poker di artisti sarà il maestro Antonio Matarazzo, un talento che ha fatto il suo esordio nel 1970 partecipando al Premio Giovani Pittori Abruzzesi al Cenacolo degli artisti, vincendo il primo premio. Le sue opere sono state esposte in numerose mostre personali e collettive sia in Abruzzo che in altre città italiane come Novara, Padova, Bergamo, S. Giuliano di Puglia. Una sua personale dal titolo “Lieux d’aime- Luoghi d’anima” è stata esposta nel 2002 a la Maison Comunale Martinelle, Ville de Caharleroi (Belgio). Ha partecipato ad alcuni dei maggiori premi d’arte nazionali. Numerose sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private tra le quali ricordiamo: Donazioni delle Collezioni Vaticane, Donazioni delle Collezioni del Quirinale, Ministero della Sanità Canada e molte altre collezioni presenti nei palazzi comunali, provinciali, nei musei e nelle pinacoteche delle province di Pescara, Chieti e Teramo. Vitali e Matarazzo esporranno le proprie opere nella Biblioteca comunale di via Dietro le Mura. E le esposizioni interne si intrecceranno con l’arte verbale e musicale: sempre venerdì alle 20.30, la Casa della Cultura ospiterà infatti, accanto alle antologiche, anche il recital ‘Caro Theo…’ con Anthony Molino e le musiche dal vivo di Piero Delle Monache, un’opera originale in parole e musica tratta dalle lettere di Vincent Van Gogh al fratello fantasma Theo, una passione travolgente tra arte e follia.

Per tutti gli aggiornamenti è già operativa la pagina social Facebook Spoltore Ensemble 2016

Spoltore Ensemble 2017

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK