Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Ennesimo incidente a causa di cinghiali, la segnalazione di un lettore

Condividi su:

Riceviamo e pubblichiamo la segnalazione di un lettore in merito ad un incidente causato da flora selvatica su strada.

"Solo per segnalare l' ennesimo incidente causata da fauna selvatica (cinghiali) che sta cambiando le proprie abitudini e il proprio territorio.

Questa volta a farne le spese è stato l' autoveicolo condotto da un giovane pianellese (LDB) che nella tarda serata (21,30 circa) di giovedì 05 ottobre tornava a casa.

L' incontro ravvicinato di tipo animalesco anzi il contatto è avvenuto a Pianella in località Collecinciero, lungo la s.s. 81- direzione Penne - prima della casa cantoniera ANAS posta al km 119 in un punto buio, dopo una curva e in assoluta carenza di segnaletica stradale relativa a indicazioni di "attraversamenti di animali".

L'animale è sbucato improvvisamente dalla parte destra della strada per attraversarla ed impattando violentemente sulla parte anteriore destra dell'auto senza che il conducente potesse avvistare il cinghiale ed effettuare manovre per evitarlo.

Il giovane, dopo il violento impatto e dopo aver preso coscienza ed essersi ripreso dall' accaduto,da buon cittadino, ha immediatamente telefonato alle competenti autorità di polizia affinche si provvedesse in merito.

Dopo la giusta e doverosa attesa, quando era ormai notte (23,30 circa ) sono intervenuti due agenti del corpo forestale dello Stato appartenenti alla Stazione di Popoli per le operazioni di rito, significando che nella mattinata successiva avrebbero provveduto a darne notizia al Comune di Pianella per gli adempimenti di competenza.

Il padre del giovane (RDB) in qualità del proprietario del veicolo che ovviamente ha subito danni nella parte anteriore farà istanza alle competenti autorità per ottenere il pagamento delle spese conseguenti alla riparazione del motore e della carrozzeria del mezzo.

Da segnalare che in zona sono presenti oltre ad un frequentato esercizio commerciale anche varie abitazioni ove tra l'altro risiedono persone anziane e bambini che dovranno prendere atto, insieme alle autorità preposte, della nuova situazione di pericolo per persone e cose".

Condividi su:

Seguici su Facebook