Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

39ESIMA EDIZIONE FESTIVAL SPOLTORE ENSEMBLE

Comunicato stampa chiusura 39esima edizione Festival Spoltore Ensemble

Condividi su:

“Nove eventi completamente sold out, con circa 1.600 presenze registrate e spalmate sulle sei serate, con contatti social che hanno superato le 20mila condivisioni. Sono i numeri con cui si è chiusa la 39esima edizione dello Spoltore Ensemble 2021, una vera maratona di iniziative teatrali, culturali, musicali che per la prima volta si sono snodate lungo sei giorni, anziché la classica formula delle 3 o 4 giornate, che ha funzionato perché ha permesso una più ampia partecipazione di pubblico, ma soprattutto perché ci ha permesso di portare sul territorio artisti di altissimo livello dando vita a un Festival di eccellenza. E ora ci prepariamo al quarantennale che dovrà ulteriormente bissare il successo del 2021”. Lo ha detto il sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito commentando la chiusura della kermesse su cui ieri sera è sceso il sipario tra gli applausi del pubblico con l’esibizione prima dei Solisti Aquilani con Cesare Chiacchiaretta e Ugo Pagliai, e poi del duo Paolo Fresu-Daniele Di Bonaventura.

“Quella del 2021 è stata un’edizione inevitabilmente condizionata dall’emergenza Covid-19 – ha ricordato il sindaco Di Lorito -. Lo sapevamo, lo avevamo immaginato, ma abbiamo saputo trasformare tale consapevolezza in una risorsa anziché in un ostacolo. Con il Direttore artistico, il Maestro Angelo Valori, abbiamo individuato la migliore location in cui concentrare il cartellone degli eventi, ovvero la piazza di Largo San Giovanni, e abbiamo puntato dritto sulla qualità dell’offerta artistica, riuscendo a portare allo Spoltore Ensemble artisti del calibro di Laura Morante, alla sua prima volta nella nostra kermesse, Giuliana De Sio, Karima per la prima volta con l’accompagnamento orchestrale della Medit Orchestra, Stefano Massini, Mimmo Locasciulli e appunto Paolo Fresu, nomi che sono stati apprezzati dal pubblico. Tanto che i biglietti di tutti gli spettacoli, per la prima volta tutti a pagamento, sono stati venduti in pochissimi giorni già sul circuito Ciaotickets. Ogni sera 200 persone hanno occupato tutte le sedute ed è stato veramente doloroso dover rimandare indietro i tanti appassionati che pur non avendo trovato un biglietto disponibile on line hanno comunque tentato di affacciarsi all’Arena spettacoli sperando magari in qualche rinuncia.

Complessivamente all’interno dell’Arena abbiamo registrato circa 1.600 presenze in termini di spettatori ed è la più grande soddisfazione che potessimo ricevere, un incentivo ad andare avanti”. “La 39esima edizione del Festival ha avuto il merito di unire alcune delle diverse anime che nel passato hanno scritto pagine della storia dello Spoltore Ensemble, dunque ha rappresentato concretamente l’edizione dell’incontro e della sintesi, e rappresenta il futuro per il suo rilancio in vista della 40esima edizione – ha spiegato il Direttore artistico Valori -. Ci sono le tante anime che negli anni hanno contribuito a portare avanti la kermesse incrementando il suo prestigio a livello nazionale e ciascuna di esse ha dato il suo contributo a una macchina organizzativa che non ha fatto registrare alcun scivolone né sbavatura, riuscendo a garantire costantemente il rispetto delle prescrizioni anti-Covid, ovvero a tutelare la salute di tutti. E alla soddisfazione del pubblico, ogni sera concreta e tangibile, si è aggiunta anche quella degli artisti che sono tornati a riabbracciare il pubblico dello Spoltore Ensemble con emozione. Penso a Laura Morante, penso a Karima che ha già detto di voler tornare in Abruzzo appena possibile per sperimentare di nuovo il calore del nostro territorio, penso all’incontenibile entusiasmo del pubblico all’esibizione in duo del giovanissimo Setak con Mimmo Locasciulli, con il pubblico che ballava sulla sedia e cantava le canzoni con cori da stadio. Ma soprattutto penso all’intensità che tutti gli artisti, nessuno escluso, hanno saputo trasmettere agli spettatori, regalando ora un sorriso, ora una riflessione, ora semplicemente l’incanto della propria passione artistica. Poi i giovani: lo Spoltore Ensemble numero 39 ha saputo aprire una finestra sulle giovani proposte, su ragazzi del Conservatorio che hanno rivelato un talento e una grinta straordinari nell’appuntamento, Marasmo, Moscardi, Miriam Ricordi ed Eleonora Toscani, che sono finiti nel circuito del ‘Tenco Ascolta’, anch’essa una novità importantissima per l’edizione 2021 perché ha segnato l’inizio di un gemellaggio e di una collaborazione che porteremo senza dubbio avanti. Straordinaria anche la presenza abruzzese con l’Orchestra Sinfonica Abruzzese e con i Solisti Aquilani. Sorprendente la funzione di cassa di risonanza svolta dai social con oltre 20mila condivisioni registrate sui singoli eventi, a testimoniare la voglia di partecipare del pubblico”.

“E quest’anno lo Spoltore Ensemble non finisce qui – ha aggiunto l’assessore alla Cultura Roberta Rullo – perché per la prima volta porteremo lo Spoltore Ensemble fuori dal periodo canonico della kermesse con i Masterclass che si svolgeranno da novembre 2021 a marzo 2022 per preparare la regione al suo quarantennale perché Spoltore è una città musicale che aspira ad aprire la sua scuola civica musicale. Ovviamente il ringraziamento dell’amministrazione va a tutti coloro che hanno collaborato alla perfetta riuscita della kermesse, dunque i nostri dirigenti e funzionari, tra cui Catia Di Costanzo e Iolanda Mariani, la Spoltore Servizi per il supporto organizzativo, a Fabio Silvidii responsabile del Piano della Sicurezza per la concreta collaborazione, al Direttore artistico Angelo Valori, alla Spray Records con Belfino De Leonardis che hanno curato l’organizzazione, a Susanna Castino per il coordinamento, e soprattutto agli spoltoresi che hanno anche tollerato piccoli disagi per sei giorni di eventi che hanno restituito alla nostra città quella visibilità che merita”.  Intanto mentre andrà avanti sino a domenica prossima 29 agosto, la mostra d’arte allestita per i cento anni dalla nascita del maestro Elvio Di Blasio negli spazi della Biblioteca, ancora aperta dalle 19.30 alle 21.30, esposizione curata da Ivan D’Alberto, si è invece conclusa l’esperienza della ‘Spoltore Nascosta’, le visite guidate organizzate dalla Pro Loro Spoltore Terra dei 5 Borghi alla scoperta dei luoghi storici e medievali della città.

Condividi su:

Seguici su Facebook