Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Razionalizzazione delle linee elettriche Terna a Cepagatti

Il Sindaco: “Manteniamo le promesse, primo passo per liberare alcune aree a servizio della nostra comunità e ridurre la pressione su Piano Marino”.

Condividi su:

Il Comune di Cepagatti esprime soddisfazione per l’avvio del procedimento autorizzativo che consentirà a Terna di perseguire con opere di razionalizzazione delle linee elettriche nel territorio di Cepagatti che, in questa fase, consentirà di demolire 2,6 km delle esistenti linee aeree in alta tensione in uscita dalla Stazione Elettrica di Villanova di Cepagatti e di rimuovere 11 tralicci.

“E’ il primo, importante e concreto risultato per la nostra comunità – dichiara soddisfatto il sindaco di Cepagatti, Gino Cantò – a conferma dell’impegno assunto da questa amministrazione per ridurre l’impatto delle infrastrutture esistenti, liberando alcune porzioni del territorio comunale per restituirle alla fruizione dei cittadini e delle attività produttive. Inoltre, c’è già un ulteriore accordo con Terna per la delocalizzazione anche della linea a 380 kV “Villanova-Gissi” realizzata negli anni ’70”.

“In questi anni, sin dal primo giorno del mio insediamento,  – aggiunge Cantò – abbiamo avuto un confronto serrato e proficuo con Terna al fine di individuare le soluzioni più rapide e più efficaci per diminuire la pressione sugli abitanti delle zone maggiormente interessate dalle infrastrutture, in particolare della località Piano Marino, dove già da tre anni abbiamo anche adottato, tra i primi atti compiuti dalla mia amministrazione, misure, a vantaggio dei cittadini, di abolizione e riduzione delle imposte comunali per la Tari e per l’IMU”.

Il Sindaco

Gino Cantò

Condividi su:

Seguici su Facebook