Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

L'associazione Levi-Montalcini non è stata invitata all'inaugurazione della scuola a Santa Teresa di Spoltore

Condividi su:

"Il fatto che un'altra scuola sia stata intitolata a Rita Levi-Montalcini ci riempie di orgoglio, ma mi dispiace che la famiglia non sia stata coinvolta e tantomeno invitata".

E’ quanto dichiara Piera Levi-Montalcini, nipote della Professoressa e presidente dell'Associazione Levi-Montalcini in merito alla notizia dell'intitolazione della scuola dell’infanzia di Santa Teresa di Spoltore (PE) a Rita Levi-Montalcini.

Ci stiamo adoperando - aggiunge Piera Levi-Montalcini - per mantenere viva la memoria dell’illustre Zia e per creare una "Rete delle scuole Rita Levi-Montalcini" nell'intento di diffondere il pensiero e gli insegnamenti della Professoressa e di favorire lo scambio di progetti, specie di natura scientifica, tra i vari istituti.

L'obiettivo che si prefigge la nostra associazione, - spiega la nipote del premio Nobel - che coordina la rete, è quello di evitare che l'intitolazione sia una cerimonia fine a se stessa, ma che essa sia l'inizio di un percorso di condivisione tra quanti hanno stimato e amato la nostra Premio Nobel.

Il nostro intento - conclude Piera Levi-Montalcini - è quello di fare incontrare realtà diverse accomunate dall'ammirazione per zia Rita, di diffondere le varie esperienze e di far sì che gli studenti di queste scuole si sentano cugini tra loro. Mi auguro pertanto che in futuro tutti gli istituti che decideranno di intitolare il proprio nome a Rita Levi-Montalcini decidano di aderire al nostro progetto sottoscrivendo il protocollo d'intesa con l'Associazione Levi-Montalcini.

Condividi su:

Seguici su Facebook