Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Respinta mozione Vivere Pianella per agevolare accessi urgenti in farmacia

Condividi su:

Pianella, i consiglieri comunali Anna Bruna Giansante, Denis Sposo e Annaida Sergiacomo del gruppo “Vivere Pianella” e Davide Berardinucci del gruppo “Obiettivo in comune”, hanno presentato una mozione consiliare per istituire uno spazio stradale riservato alla fermata prelievi urgenti in farmacia. Le buone motivazioni della proposta non sono state ritenute valide dalla maggioranza, che ha quindi evidenziato una chiara assenza di volontà e sensibilità sociale e politica verso una problematica molto sentita dalla comunità.

L’esigenza di un’area di facilitazione accesso per le urgenze in farmacia è dettata dalla nota situazione di emergenza dovuta agli effetti della pandemia, dalle necessità (ma anche dai diritti) dei cittadini bisognosi e dalle attività medico sanitarie presenti sul territorio.

Nello specifico della richiesta predisporre uno spazio stradale, disciplinato con segnaletica verticale ed orizzontale e disco orario a tempo, rappresenta un vantaggio, se non un servizio vitale, per i cittadini per ovviare alle urgenze farmaceutiche, per rifornire le bombole di ossigeno, per fermarsi in presenza di carichi pesanti. 

I consiglieri firmatari la mozione sottolineano: “Per il comune di Pianella, a parere e decisione della maggioranza, è più importante esibire un cartello di divieto di accattonaggio in pieno centro o optare per i parcheggi riservati alle istituzioni (in Piazza Garibaldi, davanti il palazzo municipale) che non predisporre parcheggi disciplinati riservati alle urgenze e alle accessibilità di cittadini bisognosi, oggetto dalla nostra richiesta. I tentativi di alcuni consiglieri della maggioranza di sminuire la mozione (“Ma quali sarebbero le medicine urgenti? Occorre fornire un elenco di farmaci urgenti? E come sarebbe possibile verificare l’urgenza da parte della polizia locale?”) rimandano ad un’istintiva superficialità nella comprensione e nella sensibilità per la problematica e non ci sembra quindi una motivazione responsabile e plausibile per respingere la mozione. Intanto diamo priorità all’occorrenza e all’urgenza negli accessi in farmacia con un’area apposita; al rispetto del suo buon uso provvederanno il senso civico dei cittadini e, naturalmente, la segnaletica, come in tutte le aree riservate a qualsiasi categoria tutelata”.

 

Condividi su:

Seguici su Facebook