Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Comunicato stampa Consiglieri Cepagatti Unita su richiesta annullamento della seduta Consiglio comunale

| di Domenico Di Meo, Monica Ciuffi, Maria Petaccia, Dante Luca Ciuffi
| Categoria: Attualità
STAMPA

“Il Gruppo consiliare di Cepagatti Unita ha ufficialmente chiesto l’annullamento della seduta odierna del Consiglio comunale, convocata senza aver permesso ai consiglieri di sapere quali atti verranno portati all’esame dell’aula, né di poter leggere, esaminare e studiare gli stessi atti, violando il primo comma dell’articolo 43 dello stesso Regolamento comunale. Purtroppo non è il primo episodio del genere, non è la prima volta in cui si tenta di impedire, in modo arbitrario, ai consiglieri di opposizione di esercitare il proprio ruolo democratico come rappresentanti del popolo. Ci aspettiamo che la riunione odierna venga semplicemente cancellata e riconvocata, inviando i documenti come previsto almeno tre giorni prima della seduta”. Lo hanno ufficializzato i consiglieri del Gruppo Cepagatti Unita Domenico Di Meo, capogruppo, Monica Ciuffi, Maria Petaccia e Dante Luca Ciuffi.

“Come previsto dal regolamento comunale – hanno detto i consiglieri di Cepagatti Unita -, prima di partecipare al Consiglio, per essere in grado di discutere i punti all’ordine del giorno, avremmo voluto e dovuto leggere e approfondire le delibere che verranno portate in aula. Peccato che non ci siano state consegnate: nessun consigliere del gruppo di opposizione Cepagatti Unita ha avuto la fortuna di ricevere le delibere controfirmate con i relativi pareri tecnici. Martedì 27 aprile abbiamo anche contattato l’ufficio preposto che ci ha confermato il deposito di una sola delibera di cui però ignoriamo tema e contenuto. Per il nostro gruppo in realtà non è una novità perché dal 2018, ovvero dall’inizio di questa consiliatura, è capitato spesso di ricevere le documentazioni in ritardo e incomplete, ma questa volta è stato veramente toccato il fondo: delle delibere neanche l’ombra. E questo nonostante già più volte il nostro gruppo, con il Capogruppo Di Meo, durante le stesse sedute del Consiglio, abbia fatto presente al sindaco tale grave carenza che non ci permette di verificare quanto poi dovremmo discutere e pure approvare in seduta. Peraltro tale carenza è una aperta violazione del comma 1 dell’articolo 43 del nostro Regolamento comunale, secondo il quale ‘tutte le proposte di deliberazione relative agli argomenti iscritti all’ordine del giorno devono essere depositate presso la Presidenza del Consiglio almeno tre giorni precedenti la riunione’. E al comma 3 si specifica che ‘Nessuna proposta può essere sottoposta all’esame del Consiglio se non è stata depositata entro i termini di cui ai precedenti comma nel testo completo dei pareri prescritti’. Tradotto: ogni consigliere ha il diritto di ricevere con largo anticipo tutti gli atti del Consiglio comunale in forma cartacea o digitale con tutti gli allegati e pareri, compresi quelli dei Responsabili e dei revisori. A questo punto, non essendo in condizioni di conoscere gli atti posti all’ordine del giorno, il Gruppo di Cepagatti Unita ha annunciato che non parteciperà ai lavori della seduta odierna del Consiglio di cui abbiamo chiesto annullamento e rinvio. In caso contrario – ha annunciato il gruppo di Cepagatti Unita – porteremo la vicenda all’attenzione del Prefetto di Pescara”.

Domenico Di Meo, Monica Ciuffi, Maria Petaccia, Dante Luca Ciuffi

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK