Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Come illuminare la casa con dei lampadari ImportForMe

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Oggi ti spiego come illuminare la casa con dei lampadari ImportForMe. L’illuminazione è un aspetto importante dell’arredamento e non dovresti sottovalutarlo troppo. Se commetti errori importanti infatti rischi davvero di avere una casa mal illuminata e perciò poco piacevole da vivere. Con questo articolo voglio infatti darti alcuni suggerimenti veloci relativi a questo aspetto. Nello specifico però oggi ti parlo di come scegliere i vari lampadari.

1. Fai attenzione allo stile di casa

Il lampadario è un oggetto pratico e utile, però ciò non significa che uno vale l’altro. La prima cosa che devi assicurarti è che si inserisca bene nel contesto di casa. Se hai una casa in stile moderno, anche il lampadario deve essere moderno.

2. Tipologie di lampadari in commercio

Vediamo le più comuni tipologie di lampadari.

  • Lampadari da soffitto: sono installati al soffitto di un'abitazione. Donano una certa luminosità e possono essere usati in qualsiasi stanza. Sono perfetti soprattutto nel salone, l'ambiente più vissuto della casa e che richiede maggiore luminosità. Potete scegliere tra vari tipi di materiali, forme e colorazioni.
  • Lampade da muro: sono oggetti di tendenza, utilizzati per arredare gli ambienti interni ed esterni. Le loro dimensioni sono un po' più ridotte e per questo motivo possono garantire una buona quantità di luce, specialmente negli spazi esterni e ampi. Alcune volte sono a incasso, altre applicati.
  • Lampade da tavolo: sono eleganti, non si usano di frequente, però possono fare la loro figura. Sono di solito usate semplicemente come ornamento.

3. Grande o piccolo

Grande o piccolo dipende dall’effetto che volete ricreare, la stanza dove lo andate a posizionare, ma anche lo spazio che avete effettivamente a disposizione. Nel caso per esempio di un soffitto molto alto, il lampadario a sospensione deve essere grande. In un ambiente piccolo e con soffitti bassi invece non va installato un lampadario gigante. Basta pensare a un bagno, è più opportuno cercare lampadari piccoli piuttosto che grandi. Se hai bisogno di un esempio pratico, all'interno di una stanza di 30 metri quadri puoi acquistare per esempio un lampadario di circa 60 cm. Per una stanza di 15 metri quadri, valuta uno di 40 cm.

4. Colori

Inutile dire che i colori sono importantissimi perché devono immergersi bene in quelli di tutta la casa. Non ti sto consigliano un arredamento mono colore, anzi, questo è assolutamente da evitare. Però non devi nemmeno scegliere oggetti a caso, rendendo la casa di vari colori differenti. Orientativamente deve esserci un colore predominante e neutro (bianco, nero o marrone per esempio) uno o due colori in più per le finiture. I lampadari di solito rientrano nei nei secondi.

5. Altezza

Valuta a quale altezza installare il tuo lampadari. Secondo gli esperti un lampadario a sospensione deve essere appeso a non meno di 1/4 della distanza che c'è tra il soffitto e il pavimento. La lampada a sospensione sul tavolo invece, dovrebbe avere una distanza dallo stesso di 90 cm.

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK