Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Liberare il vialetto dalla neve: consigli utili e trucchi

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

La neve è meravigliosa, rende magiche le domeniche sotto al plaid in salotto e corona quello che è un Natale perfetto. È anche vero però che in molti casi è motivo di disagio. Se per le strade ci pensa il comune, negli privati esterni ci devono pensare i padroni di casa. È possibile di certo ingaggiare una ditta che se ne occupi, ma perché spendere quando in fondo ci si può arrangiare a costo zero? Liberare il vialetto di casa in fondo è un gioco da ragazzi e una volta fatto si è a posto, almeno fino alla prossima nevicata.

Prepararsi

Prima di vedere che cosa occorre e come si fa è bene sottolineare che è importante che chi se ne occupa non abbia problemi di schiena o alle spalle. Spalare la neve è facile, ok, ma può essere anche un lavoro faticoso. Anche se quando si lavora ci si scalda e si tende a sudare ricordate di vestirvi comunque in maniera adeguata: meglio sudare che prendere freddo e buscarsi un’influenza.

Comodità, quindi, ma anche abiti caldi (con sciarpa e berretto) e da non dimenticare è anche un paio di scarponcini sicuri, con il carrarmato gommato. Indispensabili per lavorare bene sono anche i guanti che devono essere caldi e magari impermeabili. La ciliegina sulla torta sarebbe quella di fare un po’ di stretching per scaldare la muscolatura ed evitare strappi. Fatto tutto questo sarete pronti per liberare il vialetto.

Come si libera il vialetto dalla neve

Se la neve è poca e c’è più che altro un problema di scivolamento dovuto al ghiaccio allora non servirà tanto spalare la neve quanto eliminare il ghiaccio. A questo punto sarà sufficiente, quindi, spargere il sale. Con un comodo carretto spargisale (che funge anche da spargiconcime) sarà un gioco da ragazzi e la fatica sarà dimezzata rispetto al farlo a mano. Lo spargimento del sale è una fase che si fa sempre anche se c’è necessità di spalare la neve per le zone adiacenti a quelle ricoperte di neve che possono essere scivolose anche in fase di lavoro, così da evitare infortuni.

Il costo dello spargisale è tutto sommato esiguo e una volta comprato il prodotto, esso dura praticamente tutta la vita quindi basterà poi acquistare solo il sale apposito. Il sale e anche lo spargisale si possono acquistare a buon prezzo su negozi online come: Centro Verde Rovigo. Qui si può anche comprare la pala per la neve, strumento indispensabile da avere assolutamente a casa. Le pala benché utensile semplice deve essere di alta qualità, meglio se ergonomica nel manico per consentire di tenere la schiena più dritta e di fare meno fatica.

Con la pala si deve spostare la neve partendo dal centro dell’area da liberare, portandola mano a mano all’esterno. Per faticare meno e non inutilmente è possibile dove si può spingere la neve invece che sollevarla. Dov’è necessario farlo, tuttavia, bisogna prestare attenzione di avere la schiena in posizione naturale al momento dello sporco. Se la quantità di neve è molto elevata bisogna fare uno strato (5 cm) alla volta, con pazienza e riposando di tanto in tanto.

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK