Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Scuola media di Cerratina: la risposta dei genitori al sindaco di Pianella

Condividi su:

Cronistoria dei fatti della chiusura scuola media da parte di noi genitori

A Febbraio 2017 iscriviamo i nostri figli alla media di Cerratina, nessuno ci comunica nei mesi seguenti la possibilità di chiusura del plesso.

Il 19 Luglio viene convocata dall’oggi al domani una riunione presso la sala consiliare alla presenza del Sindaco dove viene paventata la possibilità di chiusura del plesso.

Non viene diffuso nessun documento ufficiale a riguardo (ne spunterà uno a fine Agosto MAI RESO PUBBLICO PRIMA) e nei giorni successivi veniamo rassicurati da fonti interne alla maggioranza comunale che si sta lavorando concretamente per la salvaguardia del plesso di Cerratina.

In realtà capimmo in seguito che si trattava di una promesa per farci desistere dal presentare immediatamente ricorso come minacciato durante la riunione in sala consiliare, per guadagnare tempo prezioso.

Si prosegue in questo limbo fino all’11 Agosto quando qualche minuto prima della chiusura della segreteria della scuola per Ferragosto vengono affisse le ripartizioni delle classi delle medie dalle quali si evince che il plesso di Cerratina è stato chiuso.

Con nostra sorpresa ci accorgiamo che la sezione delle tre classi di Cerratina spostata perchè “poco numerosa” non veniva assorbita alle 2 sezioni di Pianella ma veniva creata una terza sezione rimescolando gli alunni...quindi non più 2 sezioni a Pianella e una a Cerratina ma 3 a Pianella e la chiusura di Cerratina.

Hanno preferito favorire gli insegnanti che in questo modo non avrebbero più dovuto fare la spola tra i due plessi invece che le famiglie...Questo dice la sentenza.

E la prima media sarebbe stata composta da 15 alunni,un numero appena al di sotto della norma ma dignitoso rispetto ad altre realtà dove vengono mantenute classi molto meno numerose.

Il 21 Agosto alla riapertura della segreteria la Preside dice che provvederà a notificarci a posteriori lo spostamento delle classi a Pianella.

In molti si sentono presi in giro e chiedono il nulla osta per portare i propri figli altrove anche perché accettare lo scuolabus promesso dal sindaco vorrebbe dire un rientro a casa intorno alle 15 subendo un grosso danno non preventivato al momento dell’iscrizione.

Quindi noi genitori che abbiamo iscritto i nostri figli a Febbraio abbiamo comunicazione ufficiale di chiusura del plesso il 24 Agosto giorno di ricezione delle raccomandate.

Nei giorni seguenti il Sindaco difende le scelte della Preside in ogni luogo pubblico e su carta stampata, anche in un incontro pubblico con il governatore della Regione D’Alfonso.

Ha difeso quindi un modo di operare non trasparente, non tempestivo e carente di comunicazioni ufficiali ai diretti interessati.

Dal punto di vista giuridico il comune quindi ne è uscito pulito ma da punto di vista morale certamente No.

E ci sono documenti ufficiali trapelati sempre a posteriori dove viene specificato che la Preside decideva per la chiusura in accordo con il Sindaco.

Precisiamo poi che i genitori hanno dovuto spendere solo 20€ circa a famiglia per la presentazione del ricorso, perché per il legale vista la natura nobile della causa ha offerto Gratis le sue prestazioni

Condividi su:

Seguici su Facebook