Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Acquisto Bitcoin, ammesso il Paypal in Italia

Condividi su:

Comprare BTC è diventato più facile anche in Italia grazie a un gruppo londinese che ha permesso agli utenti l’acquisto di criptovaluta con Paypal.

Bitcoin e Paypal, connubio vincente

Comprare Bitcoin è diventato più facile anche per gli italiani. Chi non ne può più di bonifici online, dei passaggi infiniti tra contanti e carte ricaricabili e soprattutto il cambio di valuta, si può finalmente acquistare questa famosa criptovaluta tramite un altro famoso mezzo di pagamento, Paypal. Uno dei primi a farlo è stato un gruppo londinese già noto agli appassionati che ha introdotto E-Coin, la carta di debito che permette di pagare transazioni in BTC sfruttando i circuiti internazionali Mastercard e Visa in circa 130 Paesi. Wirex Limited, questo il nome dei fautori di questa idea, in sostanza ha creato un collegamento tra il proprio ecosistema, la carta virtuale Visa E-Coin e la piattaforma PayPal. Il servizio è disponibile nei seguenti 40 Paesi a cavallo di Europa, America centrale, Africa e Asia: Arabia Saudita, Bahamas, Bahrain, Botswana, Bulgaria, Cile, Croazia, Emirati Arabi Uniti, Estonia, Filippine, Georgia, Gibilterra, Honduras, Islanda, Indonesia, Israele, Italia, Giordania, Kazakistan, Lettonia, Lesotho, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malesia, Malta, Mauritius, Moldavia, Marocco, Mozambico, Oman, Romania, San Marino, Senegal, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Turchia e Uruguay.

Bitcoin e hybrid banking

Un grande passo avanti per il settore crypto, visto che praticamente questo metodo la rende accessibile a tutti. Il potercomprare facilmente Bitcoin è sempre stato uno dei principali obiettivi delle numerose società del settore e questa rischia di essere una buona occasione per creare una piattaforma di hybrid banking, al fine di incorporare tutti i sistemi di pagamento più popolari. In attesa della possibilità di usufruire del mobile banking e inviare denaro da Paese a Paese a tariffe veramente basse e convenienti, cosa si deve fare dal punto di vista pratico per cominciare ad acquistare la moneta virtuale via PayPal? Bisogna iscriversi alla piattaforma e connettere al proprio account Wirex una carta virtuale E-Coin con una disponibilità di almeno 3 dollari. Una volta effettuato l’accesso all’interno del profilo PayPal, bisogna selezionare l’opzione “Add a card” e compilare tutti i campi con le informazioni anagrafiche richieste e i dati relativi alla carta virtuale. Una volta confermato l’inserimento, PayPal attiverà tutte le verifiche del caso sulla carta, così come la piattaforma. Successivamente, non si deve fare altro che trasferire i fondi alla carta di debito virtuale: la somma minima trasferibile è 10 Dollari, con 5 dollari di tasse e 5-7 giorni di attesa dal momento dell’operazione prima che i soldi siano trasferiti sulla carta definitivamente. Per acquistare Bitcoin usando il denaro caricato sulla carta, basterà accedere all’account e selezionare la relativa opzione e scegliere la quantità di criptovaluta desiderata con un minimo superiore ai 0,01 BTC.

Comprare Bitcoin con il trading online

Esiste però anche la possibilità di acquistare Bitcoin ealtre criptovaluteattraverso i CFD, i contratti per differenza: essi sono degli strumenti derivati con cui non si acquista un bene, però si specula sul suo prezzo per trarne profitto. E’ considerato, finora, il modo più sicuro per comprare BTC perché gli exchange di criptovalute sono diventati tristemente famosi per le truffe: comprare Bitcoin con carta di credito su un exchange fittizio è un rischio perché il numero di carta potrebbe essere venduto a pochi dollari su qualche forum hacker russo o asiatico. I CFD invece sono contratti finanziari regolamentati e a vigilare su di essi sono le varie autorità di controllo europee: per l’Italia è la CONSOB. Chi vuole approfondire, può trovare spunti e consigli interessanti su https://www.criptovalute24.com/comprare-bitcoin-paypal-senza-truffe-senza-commissioni/.

Condividi su:

Seguici su Facebook