Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Moscufo: conclusi i lavori di efficientamento energetico nella scuola dell’infanzia

Condividi su:

Sono terminati nella giornata di sabato 8 aprile 2017, i lavori di efficientamento energetico sull’edificio della scuola dell’infanzia. Il Comune di Moscufo si è aggiudicato un finanziamento regionale di 50.000 euro, a seguito di un bando che ha premiato la progettualità dell’intervento presentato. Il finanziamento concesso dalla Regione Abruzzo, ha permesso così all’Ente di dotare la Scuola del’Infanzia di un modernissimo impianto di ventilazione meccanica controllata, con recupero di calore che la rende un edificio innovativo e unico nel panorama abruzzese.


“Siamo orgogliosi di aver concluso questo intervento di grande rilievo in soli 9 giorni - dichiara Emanuele Faieta, Assessore alla programmazione e sviluppo sostenibile -  frutto della grande professionalità degli addetti ai lavori e dell’attenta programmazione che ci contraddistingue. La nostra scuola ora è dotata di un impianto che migliora sensibilmente la salubrità e la vivibilità di questo luogo, garantendo così ai nostri cittadini più piccoli una fruizione migliore e al nostro comune un sostanzioso risparmio economico”.

L’impianto realizzato è dotato di diverse unità di trattamento aria che estraggono l’aria viziata presente all’interno degli ambienti, e immettono nei locali aria pulita prelevata dall’esterno, preriscaldata grazie al recupero di calore dall’aria espulsa. In questo modo si andrà a limitare la quantità di calore che l’impianto di riscaldamento deve reintegrare per riscaldare l’aria immessa a tutto beneficio dei consumi.
I lavori sono stati progettati dall’Ing. Christian Stecher e realizzati dalla ditta Era s.r.l. di Teramo. Questo impianto garantisce un adeguato controllo dell’umidità, contrasta le proliferazioni batteriche, elimina l’eccesso di CO2 prodotta dalle attività antropiche, e fornisce aria pulita attraverso la filtrazione di quella immessa.

Condividi su:

Seguici su Facebook