Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Serata in Technicolor per la XXXIV Edizione dello Spoltore Ensemble 2016

Condividi su:

Emozioni ed effetti speciali sono stati i protagonisti della terza serata in Technicolor della XXXIV Edizione dello Spoltore Ensemble 2016. Le acrobazie delle artiste del Circo della Luna, in Largo della Porta, il lungo viaggio nella storia della musica italiana del cantautore Mario Lavezzi in piazza D’Albenzio, la struggente storia d’amore e musica di Luigi Tenco e Dalidà cui hanno dato volto e voce Piero Di Blasio e Sabrina Marciano a Largo San Giovanni, l’esibizione degli Estrodestro andata avanti fino alle 3 del mattino di nuovo in piazza D’Albenzio, ma soprattutto il ‘ritorno’ del Convento fuori le mura all’interno dello Spoltore Ensemble attraverso le videoproiezioni della Spray Records sono stati alcuni dei momenti che, uno dopo l’altro, si sono susseguiti in una lunga notte bianca ma colorata dai videomapping riflessi su tutte le mura del centro storico di Spoltore, una notte che ha calamitato l’attenzione di migliaia di cittadini che sono tornati ad affollare le vie del centro storico.

Ad aprire le danze sono state le artiste del reading letterario, sulla scalinata antistante Largo della Chiesa, dinanzi alle porte di San Panfilo. Centinaia i bambini che hanno invaso piazza del Belvedere per lo spettacolo ‘Il Mago di Oz’ di Rossella Micolitti e degli attori della Favola Bella che hanno coinvolto gli stessi bambini. Alle 21 i riflettori di piazza D’Albenzio si sono accesi su un ‘maestro’ della musica Italiana, Mario Lavezzi che in un’ora e mezza ha regalato un excursus straordinario tra le regine e i protagonisti della musica italiana, raccontando al pubblico l’inizio della sua storia musicale, tra le fila dei Nomadi, interrotta dal servizio di leva, e ripresa subito dopo come l’autore prediletto di artisti del calibro di Battisti, Mogol e Loredana Bertè, e nella piazza sono risuonate le note di pezzi celebri come ‘In Alto mare’. Sono state le note e le atmosfere emozionali a riportare il pubblico in Largo della Porta dove le acrobate de Il Circo della Luna hanno, durante la serata, intrattenuto i presenti con i volteggi acrobatici alle funi, tra lo stupore del pubblico, tra cui il sindaco Luciano Di Lorito, il consigliere delegato Francesca Sborgia, il Presidente del Consiglio comunale Lucio Matricciani e lo stesso cantautore Lavezzi. È cominciato con quel colpo di pistola che in una fredda notte tolse la vita al celebre cantautore Luigi Tenco il musical ‘Ciao Amore Ciao’, di e con Piero Di Blasio, spoltorese di nascita, ma ormai trapiantato a Roma, affiancato da una splendida Sabrina Marciano.

L’anno portato sulla scena è il 1967, dieci mesi di amore tra Luigi e Dalidà, l’attesa per il pezzo scritto da Tenco che la coppia avrebbe dovuto portare al Festival di Sanremo, appunto ‘Ciao Amore Ciao’, il rapporto difficile con il pubblico, l’ironia di Tenco, non artista ‘triste, ma piuttosto un realista e ironico jazzista che rivendicava la propria strada, e, infine, quel gesto che pose fine al futuro di un interprete straordinario della musica italiana. Questi i flash portati sulla scena in musica da uno straordinario Di Blasio applauditissimo dal pubblico presente, "Uno spettacolo che ho amato e amo tantissimo, perché restituisce verità alla storia di un autore eccezionale, e perché ho avuto l’onore di poterlo proporre nella mia città”.

A emozionare è stata poi la riscoperta del Convento, location storica dello Spoltore Ensemble, sino al trasferimento nel centro storico. Attraverso alcune videoproiezioni, visibili da piazza del Belvedere, il Convento è tornato prepotente a salutare la rassegna, riconquistando una parte da protagonista. A chiudere la serata in Technicolor sono stati gli Estrodestro che sino alle 3 hanno inventato, improvvisato, in un gioco interpretativo che ha coinvolto e travolto il pubblico stesso portato sul palco a interagire divertendosi con gli attori in scena, e mantenendo accese le luci sullo Spoltore Ensemble dove fino all’alba è continuato l’andirivieni di visitatori, che hanno visitato ancora le esposizioni del Collettivo Pepe e degli altri artisti che hanno portato l’arte nel centro storico di Spoltore come Maria Jenie Rossi, Laura Salvatori, Annamaria Ragni, Tina Bellini, Daniella D’Incecco e Ileana Di Damaso. Ad assicurare il servizio di soccorso sono stati i volontari della Misericordia di Pescara.

Per tutti gli aggiornamenti è operativa la pagina social Facebook Spoltore Ensemble 2016 e per informazioni è possibile scrivere alla mail spoltorensemble2016@gmail.com

Condividi su:

Seguici su Facebook