Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Solidarietà, Federico Cetrullo potrà operarsi in Svizzera; consegnato l'assegno al papà

Condividi su:

Federico Cetrullo, il 23enne che nel 2014 ebbe un brutto incidente, potrà finalmente sottoporsi a un importante intervento chirurgico in Svizzera, grazie alle varie iniziative di solidarietà organizzate da agosto 2014 ad oggi.

Ieri (domenica 3 luglio), al termine di una manifestazione sportiva, che si è svolta a Villa Raspa di Spoltore, è stato consegnato un assegno di 100.240,83 euro al padre Germano. Una somma raggiunta, grazie all’impegno di tante associazioni che in questi due anni hanno raccolto dei fondi per Federico e all’ultimo progetto dell’Associazione ‘Cultura e Sport per Tutti’ presieduta da Matteo Scanzano, ideatrice di un’iniziativa patrocinata dall’Unione Europea, dalla Regione Abruzzo, dalla Provincia di Pescara, dai Comuni di Spoltore e Montesilvano e svoltasi in collaborazione con le associazioni sportive del territorio. L’evento Trofeo Adriatico ACST ha permesso di raccogliere gli ultimi 8 mila euro rimasti per raggiungere la quota prevista per l’operazione.

Dopo la prima tappa del 12 giugno, l’evento di sport e solidarietà è stato replicato nella giornata di ieri, quando al parco di Villa Raspa ci sono state varie esibizioni in diverse discipline: calcio, ginnastica artistica, danza moderna, ginnastica ritmica, crossfit, boxe, kick boxing, karate, bike e basket.

La kermesse ha visto esibirsi centinaia di atleti e una folta cornice di pubblico. Tra i presenti anche l’Associazione “Aurora “ e “Il Sorriso” con i loro ragazzi “Diversamente Abili” e gli  “SCONVOLTS PESCARA”, che si sono esibiti in un incontro di Wheelchair Hockey.

A consegnare l’assegno a Germano Cetrullo sono stati: il Presidente del Consiglio Lucio Matricciani, l’Assessore allo Sport Loris Masciovecchio e Matteo Scanzano, che ha ringraziato il papà di Federico, “tutte le Associazioni che hanno preso parte all’evento ma anche tutti coloro che, con il loro contributo, hanno consentito di raggiungere l’obiettivo finale, in particolare gli amici di Bruxelles dell’Unione Europea, parte integrante del progetto, il Comune di Spoltore e l’amico Vincenzo Olivieri”.

"È lui, tra i più grandi sostenitori di Federico in questi due anni, ad avermi proposto di organizzare un evento a suo favore, per raccogliere gli ultimi 8 mila euro che mancavano per arrivare ai 100 mila” - ha aggiunto Scanzano.

Condividi su:

Seguici su Facebook