Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Notte Bianca dell'Adriatico, grande macchina dell'assistenza

Condividi su:

Undici ambulanze dislocate sul territorio, equipaggi appiedati, in bici, con segway e quod, più di 70 volontari impegnati, coordinati da una centrale mobile che ha svolto le funzioni proprie di una centrale operativa e che ha permesso di gestire in contemporanea più interventi, spostando e dislocando le ambulanze ed il personale disponibile a seconda delle esigenze nei punti più critici, hanno permesso di effettuare 21 interventi per Lipotimie, traumi, ferite a seguito di alcune risse e danni provocati da abuso di alcool. 

Questi sono i numeri del servizio di assistenza per la "notte bianca dell'adriatico" per la quale, fondamentale, come sottolinea Fabio Nieddu, Presidente del Comitato della Croce Rossa di Pescara "è stata la  preziosa collaborazione tra associazioni che operano nell'emergenza e che, finalmente, sono passate dalla miope contrapposizione di interessi personali alla sapiente condivisione di un valore supremo che supera le "divisioni" e le "divise" e che si chiama: SERVIZIO alla Comunità.

Operativi dalle ore 18.00 e fino a quando è stato necessario, i volontari della Croce Rossa di Pescara, di Spoltore, di Cepagatti, di Penne,  della Misericordia di Pescara, di Alanno e di Manoppello Soccorso, hanno percorso i 10 km della grande festa con i risultati appena elencati.

Non è stata solo una notte di soccorsi ma anche un momento di condivisione e festa, soprattutto, presso lo stand allestito in Corso Umberto dove i nostri Clown dottori hanno provveduto a rallegrare i bimbi mentre i truccatori esercitavano l'arte del face painting. Ai genitori, invece, i nostri istruttori di manovre salvavita pediatriche, spiegavano come intervenire in casi di emergenza ed i giovani di Croce Rossa davano consigli sulla sana alimentazione. 

" É stato bello, conclude Fabio Nieddu,  condividere con tutti voi questo stupendo Servizio per la cittadinanza di Pescara!" 

Condividi su:

Seguici su Facebook