Partecipa a Colline d'Oro

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Elezioni comunali Spoltore, intervista a Fabio Spinozzi (Sinistra Civica)

Chiara Trulli è una figura molto competente e capace sul territorio

Condividi su:

Mancano 20 giorni alle prossime elezioni amministrative in quasi 1000 Comuni italiani i cui residenti saranno chiamati alle urne per rinnovare o eleggere il primo cittadino. Il 12 giugno i cittadini aventi diritto potranno votare dalle ore 7:00 alle 23:00 mentre l'eventuale ballottaggio è previsto per domenica 26 giugno, in caso di mancata elezione al primo turno.

Tra i Comuni nei quali si andrà alle urne c'è anche Spoltore con 4 candidati sindaco in corsa: Pierpaolo Pace (Spoltore Protagonista; Grande Spoltore), Marco Della Torre (Forza Italia; Prima Spoltore; Fratelli d'Italia; Spoltore Libera; Udc), Nelson Anzoletti (Spoltore Amica; In Comune) e Chiara Trulli, attuale vicesindaco di Spoltore e sostenuta dal Partito Democratico, Insieme, Movimento 5 Stelle e Sinistra Civica. 

Sulle prossime elezioni abbiamo intervistato Fabio Spinozzi, candidato Consigliere comunale e capolista di Sinistra Civica a sostegno della candidata Chiara Trulli. Fabio, è un imprenditore nel settore alimentare, conosciuto per aver creato il brand "Il Signore delle Pecore" e attualmente svolge anche il ruolo di accompagnatore turistico e tour manager per diversi tour operator nazionali.

Dopo le esperienze come imprenditore e come travel guide come hai maturato la scelta di impegnarti in prima linea nella politica?

Sono stato segretario della Sinistra Giovanile di Spoltore per anni. A livello dirigenziale e regionale ho fatto parte sia della Sinistra Giovanile sia dei Democratici di Sinistra. Ho fatto molte iniziative politiche come il riconoscimento dei diritto di voto e di cittadinanza per gli extracomunitari che vivono da più di 5 anni sul nostro territorio. Non sono nuovo nella politica

Qual è il tuo rapporto con l'attuale vice sindaco di Spoltore? Come nasce la sua candidatura a sindaco?

Il candidato sindaco Chiara Trulli è una figura molto competente e capace sul territorio di Spoltore. Ha fatto tantissimo per le famiglie disagiate e questo va riconosciuto. Dedica molto tempo all'attività sul territorio per far si che Spoltore sia ogni giorno un'amministrazione più efficiente.

La mia candidatura nasce da una forte richiesta da parte delle Associazioni del territorio ma anche dalla mia disponibilità nel risolvere problemi importanti, a cominciare dalla cura dell'ambiente proseguendo per le tematiche sociali per essere inclusivi rispetto alle famiglie più disagiate.

Hai maturato tante esperienze soprattutto all'estero, e questo senza dubbio apre la mente. In che modo pensi che questo ti permetterà di aiutare il territorio?

Conoscere le culture estere ed i modi di pensare e vivere rispetto ai miei mi ha aiutato ad essere più tollerante e disponibile nel capire le esigenze altrui, ad avere un'apertura più ampia sul modo di pensare degli altri ma soprattutto ad indossare i panni di persone che hanno una vita e delle difficoltà e delle priorità molto diverse dalle mie. Riuscire a guardare con un occhio solidale le necessità di cittadini diversi da me è uno dei miei obiettivi personali

Qual è la tua posizione sulla fusione tra Pescara, Montesilvano e Spoltore?
 

Sono assolutamente a favore di questa fusione perché sicuramente sarà un passaggio che snellirà la burocrazia tra i Comuni che di fatto sono già oggi un unico Comune, questo aiuterà tantissimo i cittadini ad avere servizi migliori su tutto il territorio Spoltore e dell'hinterland pescarese

Condividi su:

Seguici su Facebook