Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

CONOSCIAMO LE USANZE E I PIATTI DEI PAESI EUROPEI?

Camminando tra i paesi europei: curiosità e stranezze

| di Mariacristina Salini
STAMPA

CONOSCIAMO LE USANZE E I PIATTI DEI PAESI EUROPEI?

Camminando tra i paesi europei: curiosità e stranezze

 

Lo smorgasbord e il lutefisk

Avventurandoci nel mondo culinario un piatto tipicamente natalizio norvegese è quello con merluzzo fatto essiccare e macerare nella soda denominato lutefisk invece lo smorgasbord (buffet freddo a base di gallette, insalate di verdure e carne affumicata, pesce marinato, torte salate) è un piatto tipico sia in Svezia che in Danimarca. Nelle terre scozzesi il 25 gennaio si ricorda la Burns Night (in omaggio del poeta Robert Burns) con pietanze di haggis (stomaco di pecora farcito). Una popolazione che ha abitudini alimentari “sui generis” è certamente quella spagnola: la cena è formata da tapas di diversi tipi e, entrando nel dettaglio, i pasti vengono consumati in orari diversi rispetto a quelli consuetudinari: il pranzo tra le 14 e le 16 e la cena viene servita tra le 22 e le 23.

I cucchiai di fidanzamento

Mens sana in corpore sano…..mai detto calza a pennello quanto per il popolo finlandese…..due milioni di saune private costellano le terre finlandesi; e che dire dei flandrien, (tenaci ciclisti fiamminghi) che ben simboleggiano lo spirito belga. Ma se vogliamo scoprire stranezze in tema di nozze dobbiamo andare in Galles; tradizione, detta i “cucchiai di fidanzamento”, vuole che gli uomini ne preparino uno da regalare alle donne che intendono sposare. Occhio, malocchio, prezzemolo e finocchio….. Il popolo maltese è molto superstizioso tanto che le navi sono adornate con immagini di occhi (il cosiddetto occhio di Horus) con fitte ciglia. Sbirciando tra le consuetudini islandesi i cognomi si compongono inserendo il suffisso –son, o  -dottir (per indicare figlio o figlia) al nome di battesimo dei genitori.

 Il sole di mezzanotte

Conosciuta come la Feria de Abril si svolge a Siviglia e intrattiene gli ospiti per un’intera settimana con danze intriganti di flamenco anche se la vicina Catalogna non ha nulla da invidiare per quello che riguarda la danza: famosa è la “sardana”.  Addentrandoci nel mondo vinicolo uno tra i posti più conosciuti al mondo è Oporto (città di granito) in Portogallo famosa per il “porto” che viene prodotto dal XVIII secolo allorquando venne aggiunto dell’alcol e fatto “invecchiare” per due o tre anni nelle botti. Per rimanere a bocca aperta e vedere Il sole di mezzanotte si deve andare nella città di Tromso durante l’estate; al contrario, in Svezia, festeggiamenti pagani accompagnano l’entrata dell’estate con danze intorno all’”albero di maggio”. Da citare anche la festa dell’acqua, Varvadar, che si celebra nella Repubblica di Armenia alla fine dell’estate.

 E se suonassimo un alphorn?

 

In Svizzera sono da menzionare le feste popolari allietate dall’immancabile suono degli alphorn oltre alle gare di Schwingen (lotta svizzera). Parlando di strumenti musicali quello nazionale ucraino è la bandura e uno dei centri più conosciuti di produzione di olio di rosa è la valle delle Rose in Bulgaria. Nello svolgimento delle danze tradizionali in Adigezia gli uomini indossano un costume con copricapo in astrakan denominato cherkesska a differenza degli uomini ceceni che portano sempre la papakha anch’esso in astrakan tenuto in considerazione poichè simbolo di dignità. Gli abitanti del Dagestan, gli avari, hanno tradizionali copricapo in feltro e, in particolare, le donne si coprono il capo con il chikhta mentre nella Bretagna caratteristici sono dei copricapo femminili in pizzo chiamati coiffe. 

 

Mariacristina Salini

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK