Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Provincia di Pescara: sbloccati 27 milioni di Fondi Masterplan-Patto per il Sud

ad annunciarlo sono il Presidente della Provincia Zaffiri, il presidente del consiglio regionale Sospiri e il consigliere regionale Testa

| di Ufficio Stampa Provincia di Pescara
| Categoria: Politica
STAMPA

“Circa 27 milioni di euro di Fondi Masterplan-Patto per il Sud sbloccati dal Governo regionale Marsilio e concretizzati sul territorio della Provincia di Pescara, che ci permetteranno di realizzare opere strategiche fondamentali, sia sotto il profilo della viabilità che della funzionalità che della valorizzazione del turismo religioso. È l’ultima delibera, in ordine di tempo, approvata dalla giunta regionale su cui hanno lavorato il Presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri e i consiglieri regionali di Pescara del centrodestra ai quali va il nostro ringraziamento per aver sbloccato risorse disponibili dal 2017 che i governi precedenti non sono stati capaci di spendere”. Lo ha annunciato il Presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri nel corso della Conferenza stampa svoltasi questa mattina alla presenza del Presidente Lorenzo Sospiri, del consigliere regionale Guerino Testa di Fratelli d’Italia, e del dirigente della Provincia Luigi Urbani.

“Riteniamo che le opere previste nel maxi-finanziamento di circa 27 milioni di euro siano estremamente caratterizzanti perché riguardano interventi di riqualificazione della viabilità verso giacimenti ambientali dell’ente territoriale - ha spiegato il Presidente Sospiri –, e parliamo, ad esempio, della strada del Gran Sasso-Passolanciano per Rigopiano, del depuratore di Mammarosa a Passo Lanciano, del Parco Didattico del Lavino, poi la viabilità verso il Volto Santo di Manoppello. In altre parole sono state inserite opere che sono identificative del contributo che vogliamo dare al miglioramento dell’ambiente e delle infrastrutture che servono ai giacimenti turistici dell’entroterra, della montagna e della mezza collina. È vero che quei fondi sono stati trovati da un Governo diverso da quello attuale, ma la differenza sostanziale è che la Regione caricava sulla Provincia degli anticipi così bassi da non permettere di fare le gare d’appalto ed è evidente che avere fondi e non spenderli è peggio di non averli, le opere pubbliche producono risultati quando si spendono soldi. Con il Governo Marsilio l’anticipo che la Regione concede alla Provincia di Pescara non è del 10 per cento ma del 30 per cento che permetterà al Presidente Zaffiri di spendere 27milioni di euro, di fare le gare, affidare le opere e lavorare per lo sviluppo delle aree interne. E su questo ringraziamo il Presidente Marsilio per averci dato retta come già accaduto per i fondi destinati agli asfalti, ormai già partiti. Il nostro obiettivo è avere 5 anni di nastri tagliati anziché di carte passate”. “Io e il Presidente Sospiri – ha aggiunto il consigliere Testa – abbiamo fatto solo il nostro dovere portando all’attenzione del Presidente Marsilio un argomento importante per la Provincia di Pescara, ricordando che l’edilizia scolastica e la viabilità sono i veri nodi per il potenziamento del nostro turismo”. “Su tale argomento – ha aggiunto il Presidente Zaffiri – ricordo che il Presidente Marsilio ha sbloccato non solo i fondi per il Volto Santo, ma anche quelli per la ricostruzione del Ponte di Castiglione a Casauria, ricordando che nella nostra provincia c’è anche San Nunzio e quella infrastruttura è fondamentale per garantire una viabilità di accesso funzionale”. A elencare le opere che si realizzeranno grazie allo sblocco dei fondi Masterplan è stato il Dirigente Urbani: 9 milioni di euro per la sistemazione e il recupero funzionale della viabilità per il raggiungimento del giacimento turistico-religioso del Volto Santo, che interesserà i comuni di Scafa, Lettomanoppello e Manoppello; 6 milioni di euro per la nuova mobilità per il Gran Sasso del futuro – Pedemontana Campo Imperatore – Rigopiano – Castelli, intervento che interesserà i comuni di Rigopiano, Penne, Farindola, Castelli e Castel del Monte; 1milione 600mila euro per la riqualificazione e sistemazione dell’arteria stradale a servizio del comprensorio produttivo di Alanno scalo; 750mila euro per la protezione delle falde schema idrico Rocca di Ferro – Passolanciano – Collettamento dei reflui della rete fognaria di Pretoro; 1milione e mezzo di euro per le opere di collettamento fognario Mammarosa – Passolanciano a difesa delle falde idriche, opere che interesseranno Pretoro e Serramonacesca, ed entrambe le due opere a settembre andranno in gara; 1milione e mezzo di euro per il secondo lotto dei lavori di recupero della Colonia marina ‘Stella Maris’ a Montesilvano, intervento già andato in gara e il 2 settembre si acquisiranno le offerte, inizio intervento previsto per inizio ottobre; 3 milioni e mezzo di euro per la realizzazione del Parco Didattico del Lavino che interesserà i comuni di Scafa, Abbateggio e Roccamorice; 2 milioni di euro per il recupero funzionale del giacimento turistico religioso del Santuario del Volto Santo di Manoppello; 1milione di euro per altri interventi sulla viabilità. A tali opere si aggiungono altri 14milioni di euro per la manutenzione ordinaria della viabilità provinciale, intervento diviso in 8 sub di cui il primo già è stato ultimato, due sono in corso di svolgimento, due in fase di consegna lavori e 3 in corso di aggiudicazione, i primi due la prossima settimana, il terzo dopo ferragosto, senza dimenticare le gare per gli sfalci che si definiranno lunedì prossimo.

Ufficio Stampa Provincia di Pescara

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK