Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Nasce il comitato per il NO alla costituzione del comune " Nuova Pescara"

Carlo Maimone lo costituisce a Spoltore

| di La Redazione
| Categoria: Politica
STAMPA

Fotogallery: clicca sulle immagini per ingrandirle

printpreview

A seguito del Referendum consultivo che si tenne nel 2014, che vide vince il fronte del " SI", il governatore Luciano D'Alfonso, stringe i tempi per la realizzazione della " Nuova Pescara", la grande area metropolitana che nascerebbe dalla fusione dei comuni di Pescara, Montesilvano e Spoltore.

Ma non tutti però sono d'accordo e così come Carmelo Maimone, responsabile del comitato per il NO :

Riteniamo che la fusione dei tre Comuni, non porterà alcun giovamento al nostro territorio, ma al contrario avrà risvolti solo negativi. Con la fusione, difatti, si andrebbero a perdere le identità e le tradizioni del nostro territorio. Conservare e valorizzare le nostre radici, è un progetto che il Comune e associazioni varie di Spoltore perseguono e valorizzano da anni e non è solo un discorso di appartenenza o di campanilismo, bisogna tener presente che il Comune di Pescara, è in predissesto finanziario e non riteniamo giusto, né corretto che i cittadini di Spoltore e Montesilvano contribuiscano al riequilibrio di bilancio per dei servizi di cui non hanno mai usufruito. Inoltre la “Nuova Pescara”, avrà una popolazione di circa 200mila abitanti, tale numero non sarà sufficiente per ricevere i tanto sbandierati finanziamenti, i cittadini dei tre territori dovranno coprire i costi dei servizi e delle opere pubbliche utilizzando i trasferimenti che spettano al Comune più grande, cioè a Pescara. Oltretutto, la giunta comunale di Pescara si appresta ad aumentare la tassa sui rifiuti, un altro salasso che ricadrebbe anche nelle tasche dei cittadini di Spoltore e Montesilvano. Tra l’altro a Spoltore si esegue la raccolta differenziata dei rifiuti con il sistema di raccolta porta a porta e i cittadini del territorio sono risultati virtuosi nell’operare in tale direzione. Per questi ed altri motivi, diciamo NO a una rovinosa fusione“.

 

 

La Redazione

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK