Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

"Social Housing" a Cepagatti continua l'iter burocratico; ne parla il Consigliere Di Domizio

| di Paolo Di Domizio, Consigliere Comunale di Cepagatti
| Categoria: Politica | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Riceviamo e pubblichiamo il seguente e forte messaggio che il Consigliere Paolo Di Domizio del Comune di Cepagatti ha voluto indirizzare ai suoi cittadini.

Cari concittadini, con la delibera di Giunta del 6-9-2017 n. 101, continua l'iter burocratico dell'insediamento "SOCIAL HOUSING ".
Quel "piccolo" insediamento, derivato da una semplice osservazione al PRG, di 150.000 MQ (15 ettari) e "RIDOTTI", dopo il nostro clamore, dalla maggioranza, a 80.000 MQ. (8 ettari).
Osservazione che costrinse, i consiglieri Santuccione, Di Domizio, Petaccia, M. Ciuffi e Paolini, ad abbandonare, nell'ultima parte, la sala consiliare, in occasione dell'approvazione del PRG. 
L' insediamento "SOCIALE" permetterà di realizzare 25/30.000 MQ. di strutture, con circa 1.000 nuovi abitanti in più che avranno bisogno di assistenza sociale, scuole, trasporti, ecc..
Altro che incassi Imu e Tarsu, per il Comune queste sono spese che pagheranno i cepagattesi. 
Cepagatti ha bisogno di una edilizia graduale e controllata in modo da favorire i residenti e le maestranze locali. Insediamenti così grandi e impattanti all'insegna della crisi dell'edilizia creeranno ghetti e ostacoleranno i rapporti di buon vicinato e quindi d'integrazione.
Tutto ciò in nome del "SOCIALE" e dell' "ACCOGLIENZA" realizzato con soldi pubblici ( europei/ cassa depositi e prestiti) a disposizione degli enti ( Regione e Provincia) e per la fortuna economica di pochi.
Viva la maggioranza!
Viva l' "Accoglienza" !
Viva il "Sociale" !!
A proposito speriamo che dopo gli hotel " Pepe Nero" a Villa Reia e "Villa Fiorita" a Villanova l'ARCI e le altre cooperative rosse non si accorgono di queste nuove possibilità/ occasioni insieme all'opportunità di accogliere i presunti profughi nella scuola agraria di Villa Reia,
SE NO SAREMO NOI POI A DOVERCI INTEGRARE!!!

Paolo Di Domizio, Consigliere Comunale di Cepagatti

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK