Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Alessandro non aveva con se le chiavi dell'auto al momento del ritrovamento

| di Redazione
| Categoria: Cronaca
STAMPA
printpreview

Passano i giorni ed emergono sempre più particolari inerenti l’omicidio di Alessandro Neri, che catturano l’attenzione degli inquirenti.

Sembra chiaro che il povero Alessandro sia stato vittima di una vera e propria esecuzione, portato vivo nei pressi del torrente Vallelunga e ammazzato con un colpo secco di pistola.

Alessandro ha visto in faccia la morte e nulla ha potuto.

La notizia di oggi è che al momento del suo ritrovamento Alessandro non aveva le chiavi dell’auto con se. Questo apre un altro scenario, sospettato gia da qualche giorno, ovvero che i suoi assassini, sono stati impegnati dapprima a lavare e ripulire l’auto e successivamente nella notte tra martedì  e mercoledì  a portare la stessa in via Mazzini, luogo del suo ritrovamento. 

Le indagini si stringono facendo fede all’autopsia, durata più di 8 ore, ma soprattutto dai tabulati di del telefono del ragazzo. I sospetti sono infatti che al giovane di Spoltore sia stata tesa una trappola e che quindi conoscesse i suoi assassini.

Le indagini proseguono su ogni fronte, non escludendo neanche la pista estera che indica il Venezuela, anche se come dicono gli stessi interessati ormai da tre anni non curano più gli interessi dell’azienda “ il feuduccio” fondata dal nonno di Alessandro, Gaetano.

Da Miami il fratello della vittima, Massimiliano, attraverso il suo profilo facebook esprime tutto il suo cordoglio e ricorda il fratello, dicendo di essere sicuro che Alessandro era troppo furbo per cadere in una trappola. La madre intanto ieri è stata ascoltata di nuovo dai carabinieri.

Continueremo a seguire il caso, che al momento sembra ancora primo di movente.

Redazione

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK