Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Andrea Catena replica ad Alessio Di Carlo sulla Nuova Pescara

Il consigliere della regione: "Di Carlo ha letto le proposte di D'Alfonso ma preferisce a prescindere quelle di Riccardo Mercante"

| di Ufficio Stampa Regione Abruzzo
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Riceviamo e pubblichiamo la controrisposta di Andrea Catena, consigliere del Presidente della Regione Luciano D’Alfonso, alle dichiarazioni di Alessio Di Carlo, segretario dei Radicali Italiani sulle proposte di legge sulla Nuova Pescara che il Presidente D'Alfonso ha presentato il 5 febbraio scorso.

Prendo atto che il consigliere Alessio Di Carlo ha letto bene le proposte del Presidente della Regione Luciano D'Alfonso e tuttavia preferisce per partito preso la proposta del consigliere Riccardo Mercante. Prendo atto altresì che nella sua ultima replica parla di almeno 12 mesi per realizzare la fusione ed è già un bel passo avanti rispetto alle cinque settimane precedentemente previste dalla proposta Mercante.

Tuttavia,  egli continua ad affermare ciò che non corrisponde alla realtà. Non esistono precedenti nella storia italiana di fusioni che riguardino Comuni che insieme raggiungono quasi i 200mila abitanti. Tutte le fusioni in atto in Italia riguardano Comuni di dimensioni  assai minori, quasi sempre sotto i cinquemila abitanti, e in quasi tutti i casi il referendum e poi la successiva istituzione sono stati preceduti da una fase di integrazione delle funzioni e dei servizi.

Per quanto riguarda l'invito ad un confronto ai microfoni di Radio Radicale, da attento e assiduo ascoltatore della radio ne sarei onorato.

Ufficio Stampa Regione Abruzzo

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK