Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

SPOLTORE: CORSO DEDICATO ALLA "SICUREZZA URBANA INTEGRATA" PER I COMANDANTI DELLA POLIZIA MUNICIPALE

| di Ufficio Stampa Comune di Spoltore
| Categoria: Attualità
STAMPA

Questa mattina (17 aprile 2019) la sala consiliare del Comune di Spoltore ha ospitato un corso di formazione sulla videosorveglianza urbana: presenti i comandanti della Polizia Municipale di diversi comuni, tra i quali Montesilvano, Città Sant'Angelo, San Giovanni Teatino, Tagliacozzo, Miglianico. Non mancava ovviamente il comandante di Spoltore Panfilo D'Orazio. Il sindaco Luciano Di Lorito ha voluto portare il suo saluto: "la tecnologia è sottoposta ad un'evoluzione continua, che comporta un continuo aggiornamento. E' questo forse un suo limite ma aumenta l'importanza di momenti come questo dedicati alla formazione: la tecnologia ci aiuta, inoltre, nel supplire a una situazione ormai cronica di carenza numerica del personale negli enti pubblici". 

Il corso sarà utile per regolare i sistemi di videosorveglianza più avanzati, ad esempio collegati con le forze di polizia dello Stato, dotati di telecamere lettura targhe o utilizzati per il controllo dei rifiuti, adeguandoli alla riforma della normativa sulla privacy e alle linee guida sulla sicurezza urbana 2018. Modifiche che saranno utili anche in caso di eventuali integrazioni dell'impianto con le telecamere di privati. Il referente scientifico del corso dedicato alla "Sicurezza urbana integrata" è Stefano Mazelli. Collaboratori del progetto Luca Leccisotti e Marco Soffientini.

La legge n.48/2017 e le linee guida approvate il 26 luglio 2018 dalla Conferenza Stato - Città ed autonome locali hanno legato la videosorveglianza delle città a un progetto di sicurezza urbana integrata dove polizia locale, di Stato e Carabinieri condividono le necessarie strategie organizzative per ottenere un'efficace azione di contrasto dell'attività predatoria, nel rispetto delle diverse prerogative e della riforma della tutela dei dati personali.

"I Comuni" chiarisce il sindaco " sono chiamati a formalizzare un patto per la sicurezza, che è condizione essenziale per l'operatività di qualsiasi progetto integrato di sicurezza urbana. Il Comune di Spoltore, assieme a Pescara Montesilvano e Città Sant'Angelo e in coordinamento con la Prefettura, ha presentato un progetto per 1,2 milioni di euro che speriamo possa essere finanziato dal Ministero".  Il Patto per l’attuazione della sicurezza urbana tra la Prefettura e i quattro Comuni prevede l'installazione di 348 nuove telecamere di sicurezza (188 su Pescara, 62 su Città Sant'Angelo, 52 su Montesilvano e 42 su Spoltore).

Ufficio Stampa Comune di Spoltore

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK