Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Spoltore: ecco la carta d'identità elettronica

| di Ufficio Stampa Comune di Spoltore
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

Il 2019 ha portato a Spoltore la nuova carta d'identità elettronica: il Comune è stato abilitato il 2 gennaio, ovvero l'ultima data disponibile. "Questo ritardo" spiega il sindaco Luciano Di Lorito "ha dato modo ai cittadini di conoscere meglio la novità, alla quale in ogni caso dovranno abituarsi: anche nelle ultime settimane dell'anno capitava di incontrare allo sportello cittadini che chiedevano esplicitamente una carta d'identità "tradizionale"". Chi possiede ancora il documento cartaceo in corso di validità può continuare ad utilizzarlo fino alla sua scadenza naturale: non c'è dunque nessun obbligo di sostituirle. Il rilascio della carta d'identità elettronica, a differenza di quella cartacea, non è immediato: richiede infatti circa 6 giorni lavorativi, perché viene stampata dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato. Il cittadino può riceverlo in Comune o direttamente a casa.

"I tempi di elaborazione della pratica sono leggermente più lunghi" spiega la responsabile Sabrina Di Pietro "per questo è possibile prenotare un appuntamento attraverso il sito https://agendacie.interno.gov.it/ o direttamente allo sportello dell'anagrafe in Comune, in modo da agevolare il lavoro. I cittadini La prenotazione precedenza sui cittadini".

Il costo della carta d'identità elettronica è 23 euro (28 euro se si tratta di un duplicato). Il cittadino che la vuole richiedere deve presentare la carta d'identità precedente, la tessera sanitaria e una foto tessera scattata negli ultimi 6 mesi (senza occhiali e su sfondo bianco). Come per quella tradizionale, viene registrata la volontà a donare organi e tessuti: la novità è il rilevamento delle impronte digitali.

La carta d'identità cartacea, tuttavia, non andrà completamente in pensione: resta infatti prevista per una serie di casi individuati dal Ministero dell'Interno, legati a motivi di salute, di viaggio, di consultazione elettorale o di partecipazione a concorsi e gare pubbliche. Anche per i cittadini italiani residenti all'estero, iscritti all'A.I.R.E., il Comune rilascerà ancora la carta d'identità tradizionale: per i residenti all'estero, infatti, spetta all'autorità consolare competente rilasciare la carta d'identità elettronica.

Ufficio Stampa Comune di Spoltore

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK