Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!
Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

Case Marramiero il Sindaco Cantò scrive al Ministro Toninelli

| di Maria Luisa Abate
| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

           "Con la speranza di trovare finalmente una soluzione ad un problema ventennale che affligge la  comunità che mi onoro di rappresentare Le scrivo questa mia"

Con un breve excursus il neoeletto Sindaco Gino Cantò racconta la storia delle sette palazzine, risalenti agli anni ’70 che per anni il Comune di Pescara ha utilizzato come “case parcheggio” fatte occupare prevalentemente da famiglie di origine rom residenti a Pescara e delocalizzate nel comune di Cepagatti.

          "Tale situazione ha creato non pochi problemi di sicurezza, igiene, degrado e disagi per la  cittadinanza e per gli studenti della prospicente scuola secondaria di primo grado "

Racconta il Sindaco interpellando il Governo affinché prevenga un ulteriore dispendio economico dei cittadini cepagattesi che si impegnarono già a suo tempo, nel 2003, dopo lunghe battaglie per riacquistare quelle case e liberare la comunità dai problemi di degrado diffuso.

A suo tempo, nel 2003, il Sindaco era Michele Cantò, attuale consigliere di maggioranza e da Cantò Lino a Cantò Gino si torna a lavorare per riqualificare un complesso immobiliare, grandissimo sito al centro della cittadina cepagattese che, come si scrive nella lettera

          "era già nel 2003 definitivamente compromesso dalla presenza dei vecchi inquilini che risultava  già da allora deficitario sotto l’aspetto dei requisiti minimi per la fruizione degli alloggi: apparecchi     sanitari distrutti, infissi scardinati, rifiuti di diverso genere, deiezioni, presenza di ratti, piccioni ..."

Da allora si sono susseguiti ben otto tentativi di vendita, ma gli appartamenti sono tanti e i costi elevati, dunque, nessun compratore. Il valore degli immobili è stato valutato 2.215.887,80 euro a cui vanno aggiunti i fondi per la riqualificazione del complesso.

Gino Cantò incalza:

  "E’ volontà di questa Amministrazione riqualificare l’intera area attraverso la demolizione di una  delle cinque palazzine rimaste, in quanto sarebbe troppo dispendiosa la messa in sicurezza di quest’ultima, con la contestuale realizzazione di una piazza con parcheggio e area verde, e  ristrutturazione delle ulteriori palazzine finalizzata alla vendita, a prezzi agevolati, ai cittadini e alle    famiglie locali, giovani coppie e famiglie del territorio in difficoltà. Ma non vogliamo né possiamo  indebitare il Comune, i nostri concittadini hanno già dato molto per questo tema. Stiamo mettendo   in campo diverse azioni per raggiungere l'obiettivo di riqualificare l'area, e nell'ottica di una   collaborazione istituzionale abbiamo chiesto anche un fattivo contributo al Ministro delle infrastrutture e al nostro deputato locale Daniele Del Grosso."

Ci auguriamo un impegno concreto e condiviso nell'interesse della nostra Cepagatti.

Distinti saluti

Il Vicesindaco Dott.ssa Annalisa Palozzo

In allegato la lettera inviata al Ministro Toninelli

Maria Luisa Abate

Documenti (1)

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK