Rimani sempre aggiornato sulle notizie di collinedoro.net
Diventa nostro Fan su Facebook!

Le origini Pianellesi del celebre procuratore Robert M. Sebastian

| di Geremia Mancini – presidente onorario “Ambasciatori della fame”
| Categoria: Storia
STAMPA

Robert M. Sebastian, prestigioso procuratore di Philadelphia, era abruzzese. Il padre era nato a Pianella in provincia di Pescara. Fu anche Vice Presidente della Arco Oil company”

Nel 1898 sbarcò ad “Ellis Island” Antonio Sebastiani nato a Pianella, ora provincia di Pescara, con una valigia nella quale portava i suoi attrezzi da sarto. Aveva appreso, nella sua Pianella, il mestiere che gli avrebbe regalato, negli Stati Uniti, l’opportunità di un riscatto sociale. La sua “bottega” ebbe un ottimo successo e gli consentì di assumere un importante ruolo nella comunità italo-americana di Philadelphia. Intanto era divenuto per tutti Anthony Sebastian (la i finale del suo cognome sparì definitivamente). Anthony Sebastian ebbe ruoli preminenti nel “Order Sons of Italy” (Ordine Figli d’Italia) e nell’Unione Abruzzese ma anche in organizzazioni caritatevoli e sociali. L’8 maggio del 1908 nacque, a Philadelphia, il figlio Robert che sarebbe divenuto un affermato e potente Procuratore di Philadelphia. Robert M. Sebastian conseguì, nel 1932, la laurea in giurisprudenza all’Università di Philadelphia. Nel 1929 Robert M. sposò l’italo-americana Vincenzina Aronne. Chiunque lo conobbe non poté che mettere in risalto la sua cultura e il suo eloquio frutto anche dei suoi profondi studi classici. Per moltissimi anni, Robert M. Sebastian, fu membro, con posizioni di massimo rilievo, del “Philadelphia Board of  Education” (dal 1965 al 1979). Come avvocato fu consulente del prestigioso studio “Stassen, Kostos and Mason”. Collaborò, scrivendo articoli e recensioni, sulla importate rivista “The Shingle” edito dalla “Philadelphia Bar Association”. Fu assiduo frequentatore del famoso ristorante “Palumbo’s” e amico personale del proprietario. Sotto di lui si formò il giudice Nicholas Cipriani. Precedentemente era stato vice-presidente e direttore generale della compagnia petrolifera “Arco Oil company”. Per quest’ultima aveva lavorato anche in Brasile. 

Geremia Mancini – presidente onorario “Ambasciatori della fame” 

Foto: tratta da “Discussioni della Convenzione costituzionale della Pennsylvania del 1967-1968”

Geremia Mancini – presidente onorario “Ambasciatori della fame”

Contatti

redazione@collinedoro.net
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK